Doppietta per Granducato Livorno

Mediagallery

Ancor più del rotondo successo, la nota positiva della domenica è relativa, per l’under 18 del Granducato Livorno, all’evidente crescita di condizione. La formazione giallobiancorossa, sul campo di Groppoli di Mulazzo, contro i coetanei locali della Lunigiana, si è imposta con l’eloquente punteggio di 0-47 (0-15 all’intervallo). I labronici, che si sono assicurati agevolmente anche il bonus che scatta alla quarta meta siglata, hanno riscattato le precedenti due (opache) prove. La sfida contro la Lunigiana, valida per la quinta giornata del torneo regionale di categoria, è risultata a senso unico. Il Granducato ha espresso un gioco di buona qualità cercando di mettere in atto il lavoro svolto dall’allenatore Michele Pelletti nel corso della settimana. La sinergica società giallobiancorossa è, come noto, nata solo questa estate, grazie al proficuo rapporto di collaborazione fra Etruschi Livorno e Lions Amaranto Livorno. Il Granducato, che si avvale di uno staff tecnico di primissimo piano, cura esclusivamente le categorie under 18 e under 16. Questi gli atleti scesi in campo a Groppoli di Mulazzo: Banchieri (cap.), Del Greco, Mirante, Valenti, Bonuccelli F., Bonuccelli A., De Miri, Vitiello, Giordano, Capobianchi, Pierciavalle, Paoli, Ciacchini, Magni, Maraviglia, Sheu, Lombardi, Giorgi, Derobertis, Barresi, Bertini.

under 16 granducato

UNDER 16

Il Granducato Livorno under 16 sta continuando a dominare il suo girone d’élite. Dopo essersi assicurati, in scioltezza – con due larghi successi nelle due partite di barrage – l’accesso alla serie A di categoria, i giallobiancorossi allenati da Giampaolo Brancoli hanno ottenuto agevolmente il massimo nelle prime cinque gare del girone d’élite del centro Italia. Neppure il freddo ha frenato, domenica scorsa, i livornesi, capaci, sul rettangolo di gioco amico ‘Tamberi’, di travolgere per 87-3 i coetanei del Colorno. Grazie all’ottimo lavoro di tutti i settori e di tutti i reparti, i padroni di casa, contro gli emiliani, hanno sempre tenuto in mano le redini della partita. 13 (a 0) le mete realizzate. Impressiona la facilità con la quale il Granducato riesce ad imporre la propria legge. Non dimentichiamoci che gli antagonisti hanno comunque meritato la partecipazione al campionato di A di categoria: non si tratta di formazioni di seconda fascia…. Eppure, finora, nessun antagonista è parso in grado di impensierire i livornesi. L’obiettivo della squadra tirrenica è, a livello nazionale, ambizioso. La formazione labronica – nata questa estate grazie al lavoro sinergico delle società Etruschi Livorno e Lions Livorno e ben presto rafforzatasi con elementi di grande qualità – giocherà domenica prossima a Piacenza, contro i locali dei Lyons Valnure. Nel mese di dicembre, due gli impegni: il 6 in casa con il Parma Junior e il 13 a Perugia. Dopo il lungo ‘letargo’ natalizio, il Granducato ospiterà, il 24 gennaio, nell’ultima giornata del girone d’andata i Cavalieri Prato/Sesto. Nel 2016 continuerà la caccia a mete di prestigio. Il lavoro è teso a raggiungere il massimo della forma negli spareggi di fine stagione, quando in palio ci sarà il titolo tricolore. Con il Colorno, anche dopo aver messo (abbondantemente) al sicuro successo e bonus, i livornesi hanno continuato – come nello spirito del rugby – a spingere sull’acceleratore. Si vuole oliare i meccanismi in vista dell’appendice del campionato, quando si giocheranno le sfide decisive contro le altre ‘big’ nazionali. Lo schieramento iniziale utilizzato con il Colorno: Orifici; Chiarugi, Batista, Mori, Mura; Barsali, Bientinesi; Berni, Mannelli, Dalla Valle; Rotondo, Baldi; Andorlini, Lucchesi, Bertini. Entrati anche: Rum, Migliori, Solimani, Laviosa, Bonaccorso, Salvadori.

Riproduzione riservata ©