Che forza gli under 10 degli Etruschi

Mediagallery

Il passivo è severo, ma i due allenatori Francesco Consani e Salvatore Fusco possono ritenersi ugualmente soddisfatti della prova offerta, e non solo per i miglioramenti evidenziati nella ripresa. Gli Etruschi Livorno under 14, sul campo ‘Aldo Castellani’ di Cecina, contro i quotati pari età locali dell’Amatori, hanno perso 77-0 (13 mete a 0). I verde-amaranto hanno pagato a carissimo prezzo le proprie gravi assenze. Solo 15 gli elementi a referto. Quella dell’under 14 è una categoria particolarmente delicata: non si disputano più, come fra gli under 12, solo concentramenti, ma si giocano partite vere, con regolamenti – mischie e touches – proprie dei campionati seniores. Il passaggio per gli elementi al primo anno (cioè per i giocatori del 2003) non è semplicissimo. Gli Etruschi, nel loro campionato, non si stanno limitando a giocare contro avversari di seconda fascia. Quella dell’Amatori Cecina è una delle maggiori realtà a livello regionale: i confronti con squadre così valide rappresentano per i verde-amaranto il modo migliore per crescere. Sarebbe inutile giocare partite semplici, al cospetto di formazioni che oppongono scarsa resistenza. Per gettare le basi per un futuro ricco di soddisfazioni, sono molto più preziose queste gare così dure. Anche a costo di andare incontro a sconfitte piuttosto pesanti. Gli under 14 degli Etruschi utilizzati a Cecina: Mazzoni, Tellini, Giusti, Persiani, Stasi, Paolini, La Rosa, Vasile, Barba, Daddi, Castelli, Cavaliere, Madrigali, Masi, Lentini.

Etruschi under 10 2016

UNDER 10

L’asticella si sta alzando e le risposte sono più che incoraggianti. L’under 10 degli Etruschi Livorno (nati negli anni 2007 e 2008) ha affrontato, domenica scorsa, sul campo ‘Coiano’ di Prato, due solide realtà della categoria. Al concentramento in programma sul terreno laniero (organizzato dai Gispi Prato), tre le società al via, con, in tutto, ben sei squadre. Le sei formazioni sono state divise in due raggruppamenti di differente livello tecnico. I labronici, guidati dagli allenatori-educatori Consani e Ruffino, sono stati inseriti nel girone di ferro, con Gispi Prato 1 e Sesto Fiorentino 1. Nell’altro girone Gispi 2 e 3 e Sesto 2. La formula ha previsto la disputa, per ciascuna formazione presente, di quattro partite: per ogni raggruppamento, partite con girone d’andata e di ritorno. Si è preferito far giocare gare equilibrate, utili per far crescere gli atleti. Ogni singolo incontro è durato 12′. I verde-amaranto hanno, in rapida successione, battuto il Sesto1 3-1 (ogni meta un punto), perso con il Gispi1 0-7, vinto con il Sesto1 in rimonta 3-2 e perso 2-5 con il Gispi1. La squadra labronica è in crescita e finalmente ha potuto verificare i suoi progressi al cospetto di formazioni di spessore. Estremamente soddisfatti i due tecnici. Prossimo impegno il 3 aprile, in occasione del torneo di Noceto. Gli undici atleti verde-amaranto protagonisti al ‘Coiano’ di Prato: Daniel Campani, Nicola Consani, Lorenzo Giusti, Edoardo Giusti, Giorgio Mannucci, Thomas Sgherri, Federico Perciavalle, Edoardo Papucci, Mattia Savi, Edoardo Nuterini, Enrico Sabatini.

Riproduzione riservata ©