Cecina troppo forte, Granducato si arrende

Mediagallery

Il percorso di crescita del Granducato Livorno under 18 passa soprattutto dagli appuntamenti agonistici più duri e difficili. La squadra giallo-bianco-rossa, composta da elementi del 1998 e 1999 e nata la scorsa estate grazie al lavoro sinergico fra le società cittadine degli Etruschi e dei Lions Amaranto, sta disputando, con buoni risultati, il campionato regionale di categoria. Inevitabilmente, contro le formazioni più forti del raggruppamento, i ‘Granduchi’ fanno fatica. In questa prima domenica di febbraio, in casa (sul ‘Tamberi’ di via Russo), contro i pari età degli Emergenti Cecina, primi in graduatoria, i ragazzi allenati da Michele Pelletti non sono riusciti a ribaltare il pronostico sfavorevole. Il derby della costa si è chiuso con la netta vittoria degli imbattuti cecinesi 0-76. Gli Emergenti (che possono contare su elementi di spicco e non sfigurerebbero neppure nel campionato élite) hanno messo a segno 12 mete; rossoblù capaci di mettere ben presto al sicuro il bonus aggiuntivo. Il Granducato, al cospetto di un avversario decisamente più dotato, ha lottato con determinazione, ma ha pagato a caro prezzo i problemi nelle mischie chiuse e le proprie difficoltà nel tamponare le veloci iniziative dei (validi) trequarti avversari. I giallo-bianco-rossi, dopo le prime 10 giornate (9 le partite effettivamente giocate) occupano la quarta piazza in graduatoria, con un ruolino di 4 successi e 5 sconfitte. Ecco la classifica: Emergenti Cecina 42 p.; Elba* 33; I Titani Viareggio 27; Granducato Livorno 21; Union Tirreno Piombino* 19; Lucca 4; Lunigiana* 3. *Elba, Tirreno e Lunigiana figurano con una partita in meno. Ecco lo schieramento iniziale dei Granduchi nell’incontro perso contro la prima della classe: Maraviglia; Paoli, De Robertis, Shehu, Banchieri (cap.); Perciavalle, Capobianchi; Demiri, Giorgi, Giordano; Bonuccelli A., Bonuccelli F.; Del Greco, Mirante, Vitiello. Entrati anche Magni, Bertini e Brozzi.

Riproduzione riservata ©