Bottino pieno per Livorno Rugby

Mediagallery

di Gabriele Pritoni

Livorno Rugby – Union Rugby Viterbo 26 – 5

Livorno: Tangredi (dal 18’ st Mannucci), Bufalini (dal 6’ st Giglioli), Ciapparelli (dall’8’ st Moretti), Favati, Baroni, Bonavia, Bottyari, Cortesi, Brancoli, Milianti (dal 20’ st Contini), Righetti, Rispoli, Battagello, De Vincentis (dal 22’ st Gigli), Scapaticci. NE Vitali, Biagiotti. All. Saccà
Viterbo: De Sana (dal 29’ st Borgatti), Tichetti, Mariottini, Porchella, Scagggione, Santucci, Cardoso (Dal 18’ st Pompei), Oguntimitan, D’Annunzio, Bocchino, De Angeli (dal 15’ pt Bonucci), Passtori, Menghini R. (dal 18’ st Menghini A.), Pascucci, Dattilo. NE Bellacaiosa, Cecchetti, Ricci. All. Fabiani

Terzo appuntamento della stagione tra le mura del Montano e terza vittoria per il Rugby Livorno, che supera la squadra del Viterbo e si assicura il bottino pieno in classifica (5 punti). Il risultato ampio non deve trarre però in inganno: nonostante la progressione del punteggio, con tre mete al 2°, all’8° e al 25° del primo tempo e Viterbo ancora a bocca asciutta, i bianco verdi sono comunque riusciti a complicarsi la vita con un buon numero di errori. A parziale scusante della squadra di casa, i numerosi assenti per squalifica (Chiesa) o infortunio, che hanno obbligato mister Saccà all’uso della panchina corta.
Sotto un sole primaverile, probabilmente l’ultimo del 2014, e con una buona cornice di pubblico intorno, Livorno parte subito bene e dimostra che un miglioramento, seppur lento, c’è. I giocatori più giovani appaiono meglio inseriti negli schemi di attacco e quelli più esperti si applicano con attenzione fin dalle prime battute, ponendo parziale rimedio alle pecche evidenziate nelle sconfitte in trasferta. Gli errori, come detto, ci sono, ma la squadra è in crescita.

In classifica i 5 punti guadagnati non sono sufficienti a tornare in zona podio nonostante la classifica si accorci per la sorprendente vittoria del Paganica contro la capolista Civitavecchia. Questo il commento di Saccà: “Paganica, Civitavecchia e Piombino si sono molto rinforzate rispetto allo scorso anno: Civitavecchia ha inserito 8 nuovi giocatori, 6 provenienti dalle fiamme oro e 2 dalla Capitolina, Paganica 4 provenienti dall’Aquila e Piombino un discreto numero di elementi fiorentini. Noi forse potevamo fare di più, davanti mi trovo con pochi ricambi. Sono comunque soddisfatto del risultato e dei miglioramenti mostrati nel gioco, anche se la strada è ancora lunga”. Domenica alle 14.30, ancora al Montano, importantissima prima giornata del girone di ritorno proprio contro Paganica: le partite da giocare sono sempre meno ed è necessario arrivare il prima possibile nella prima metà della classifica per garantirsi il passaggio del turno.

Riproduzione riservata ©