Rigoli Scherma. Giovani lame in evidenza. Spicca l’argento di Iervasi

Mediagallery

Alle prove di sciabola nelle categorie Giovanissimi, Giovanissime e Allievi, Allieve,  la Scuola di Scherma del Maestro Rigoli ha partecipato con i suoi migliori allievi che si sono ben comportati ottenendo buoni risultati tecnici e ottimi piazzamenti.

Nella categoria Giovanissime la migliore è stata Giulia Iervasi seconda classificata tirando con buona tecnica personale, ha combattuto con grinta finché la forza fisica l’ha sostenuta, confermandosi sempre tra le prime della sua categoria. Quinto posto per Beatrice Andreanini ottenuto dopo una gara attenta, alcune stoccate che potevano cambiare la sua  classifica non sono state ben giudicate impedendole la possibilità di un miglior piazzamento finale che sarebbe stato un giusto premio per la sua prestazione. Fikiraddis Prini nona classificata, alle sue prime gare, mostra qualità interessanti limitate dalla poca esperienza di pedana, ma si allena con molto impegno.

Categoria Giovanissimi: Alessandro Barinci quinto classificato, dopo un buonissimo girone eliminatorio con tutte vittorie, con una scherma varia ed efficace, non riusciva a superare il lucchese Fuppi per errori tecnici commessi in fase di attacco e di difesa, peccato, un risultato al di sotto delle sue notevoli  possibilità.  Assente per infortunio Benetti Alberto Campione Toscano in carica.

Nella categoria Allieve, decima classificata Giulia Pitzolu che è stata tradita dall’emozione per la gara e non riusciva a tirare di scherma secondo le sue potenzialità.

Categoria Allievi, Giorgio Gradassi quinto classificato: tutte vittorie nel primo girone con una scherma efficace e leggera, secondo nel tabellone della diretta perdeva l’incontro per i quarti di finale non trovando la giusta misura con l’avversario e nonostante l’impegno perdeva una buona possibilità per salire sul podio; sono visti dei miglioramenti grazie al costante allenamento. Livi Federico sesto classificato finalmente mette in mostra una insolita grinta accompagnata da tecnica e tattica, un grossolano errore del presidente di giuria gli nega l’accesso ai quarti di finale. Buona la sua gara che premia il suo aumentato impegno negli allenamenti. Avallone Alessio diciottesimo, quasi debuttante si impegna al massimo delle sue possibilità per far bene, avrà tempo e modo per ottenere delle soddisfazioni.

Ad eccezione del secondo posto della Iervasi, gli schermitori della Scuola di Scherma M.o Rigoli hanno concluso la due giorni di gare con qualche rimpianto per non aver ottenuto migliori piazzamenti dovuti più che al proprio demerito a sviste e disattenzioni arbitrali.

 

 

Riproduzione riservata ©