Remi, Sportlandia inaugura il pontile galleggiante. E Ballantini fa ridere tutti imitando il Papa

Mediagallery

di Massimiliano Bardocci

E’ stato un pomeriggio importante e di festa quello di sabato 30 gennaio per l’Associazione Sportlandia Vigili del Fuoco Tomei di Livorno, affiliata al progetto Special Olympics, che inserisce i ragazzi con disabilità intellettiva nel mondo dello sport (clicca sul link in fondo all’articolo per vedere la fotogallery). E’ stato infatti inaugurato un nuovo pontile galleggiante che permetterà agli atleti di continuare il proprio impegno sportivo nei confronti del canottaggio. La struttura è stata acquistata grazie al contributo della Fondazione Livorno che come impegno sociale da anni sostiene l’attività di Sportalandia.
Un impegno che continuerà negli anni come ha ribadito il suo presidente avvocato Luciano Barsotti presente all’inaugurazione. La cerimonia si è svolta nei locali della cantina del gruppo sportivo  Vigili del Fuoco Tomei situata sugli Scali D’Azeglio  alla quale era presente un gruppo di vigili del fuoco, visto la grande collaborazione, del comando provinciale di Livorno assieme al proprio comandante ingegnere Claudio Chiavacci che nel suo discorso ha esaltato con entusiasmo l’impegno serio con il quale gli atleti di Sportlandia si impegnano a svolgere l’attività di canottaggio e canottaggio indoor rowing riuscendo a ottenere ottimi risultati e salendo sul podio. sportlandiaPrima dell’inaugurazione del pontile monsignor Pietro Basci, in rappresentanza del vescovo di Livorno mons. Simone Giusti, ha rivolto una preghiera  nei confronti  dell’attività di questa associazione impegnandosi a diffonderne la presenza.
Poi l’inno nazionale eseguito dall’orchestra dei fiati della Pisorno Sinfonietta diretta dal maestro David D’Alesio  e infine il classico stappo della bottiglia di spumante,  curato da Marco Marconcini e Emiliano Ceppatelli campioni mondiali di canottaggio, che ha innaffiato la nuova struttura tra la gioia degli atleti , dei propri familiari, dello staff dell’associazione, degli amici della canottieri San Miniato, ma soprattutto  tra la tanta commozione di  Mauro Martelli e Vittorio Pasqui rispettivamente presidente e vice presidente di Sportlandia. Ma la giornata si ancor più accesa di felicità quando improvvisamente dallo scalandrone è arrivato improvvisamente l’attore trasformista livornese Dario Ballantini, che ha dedicato alcuni suoi minuti a questo evento nonostante i vari impegni professionali; lo ha fatto molto volentieri, come lui stesso ha detto, facendosi fotografare con i presenti ma soprattutto accendendo un sorriso comico agli atleti quando ha  rivolto loro, imitando Papa Francesco, un augurio di grandi successi per i prossimi impegni sportivi.

 

 

Riproduzione riservata ©