Quarto colpo: Valentini. La società guarda ancora in Argentina, novità su Milevsky. VOTA il sondaggio sul reparto da rinforzare. Perotti: “Mazzoni resta”, 50 commenti

Sondaggio per Veron e Stracqualursi. Il giocatore russo ha firmato un pre-contratto che include un periodo di prova di 10 giorni per essere valutato da Nicola

di rcampopiano

Mediagallery

CLICCA QUI PER VOTARE

Il Livorno ha messo a segno un nuovo colpo: dopo Bardi, Benassi e Piccini, dall’Argentina arriva, a parametro zero. Nahuel Valentini, difensore classe 1988. Si va così a rafforzare un reparto che vedrà in Emerson il suo leader. Il giocatore è già in viaggio per l’Italia e raggiungerà i compagni già questa sera.  Domani, 18 luglio, il Livorno disputerà la prima amichevole stagionale contro una rappresentativa locale a Folgaria. Naturalmente la partita non fa testo visto il livello dell’avversario, ma intanto darà un quadro generale sulla squadra in attesa dei nuovi arrivi. L’allenatore e anche i tifosi si aspettano innesti importanti, gente che sappia cosa sia la serie A o un campionato di primo livello. In quest’ottica vanno viste le trattative per Poulsen del Monaco e Milevsky della Dinamo Kiev, entrambe seguite direttamente del presidente Spinelli. Che, raggiunto telefonicamente, non sembrava molto ottimista sulla rapida conclusione: “Serve calma. Queste sono trattative lunghe da portare avanti perché dobbiamo studiare a modo tutti i dettagli. È ancora presto per poter dire se questi giocatori arriveranno o no”.
Parole chiare che non lasciano spazio all’immaginazione: il discorso è stato portato avanti, ma è ancora presto per capire se ci sono i margini per un accordo o no. Per quanto riguarda l’attaccante russo l’ultimatum che era stato dato il 20 luglio sarà prolungato. Il giocatore russo ha firmato un pre-contratto con il Livorno che include un periodo di prova di circa 10 giorni per essere valutato da Nicola. Questo dettaglio però non è ben digerito dall’attaccante, che vuole fin da subito un contratto in pianta stabile.

mercato

Qualora entrambi i giocatori rispondessero con un due di picche, la società non vuole farsi trovare impreparata. Per l’attacco con l’Inter è stato avviato un discorso con Longo e Spinelli pare ottimista sul suo arrivo: “Sarà dei nostri”, le sue dichiarazioni. Con il Bologna si era parlato di Acquafresca, ma la trattativa pare essersi arenata. Dall’Argentina arrivano voci sull’interessamento per due attaccanti: Denis Stracqualursi e Gonzalo Veron del San Lorenzo. L’arrivo di Valentini dovrebbe chiudere il discorso per quanto riguarda la retroguardia visto che al momento Nicola può disporre di ben cinque potenziali titolari per la sua difesa a 3. Probabilmente un ultimo innesto potrebbe essere Givet del Balckburn ma c’è da valutare le intenzioni dell’allenatore. Ora l’attenzione si sposta a centrocampo: l’arrivo di Benassi non sarà il solo e la società punta forte su Bolzoni in attesa di avere una risposta dall’Inter per quanto riguarda Duncan. Sembra raffreddarsi la pista Strasser con il Milan. (Clicca sull’immagine accanto per ingrandirla)

Capitolo cessioni. Il caso Mazzoni dovrebbe essere rientrato. Lo sfogo avuto dal portiere all’indomani della presentazione di Bardi è destinato a restare tale. Chiare in questo senso le dichiarazioni di Perotti: “E’ stato solo uno sfogo e tutto è già rientrato. Il giocatore si sta allenando bene a Folgaria”.

 

Riproduzione riservata ©