Panucci soddsifatto: “Abbiamo ringhiato e portato a casa i 3 punti”

Mediagallery

di Simone Panizzi

Seconda partita del Panucci-bis e seconda vittoria per il Livorno, che torna a respirare e aumenta, seppur do poco, i punti di distacco dalla zona playout. Mister, una vittoria sofferta, combattuta, forse una di quelle che apprezza di più da quando è sulla panchina del Livorno?
“La squadra ha avuto grande spirito. Prima della partita ho detto ai ragazzi di dimostrare in campo quanto hanno sofferto negli ultimi due mesi. Finché possiamo dobbiamo giocare a calcio, poi dobbiamo ringhiare e tenere alta l’intensità di gioco. Corretto anche dare alla Ternana i giusti meriti, sono una buona squadra e nel finale abbiamo dovuto soffrire”.
Il Livorno ha fatto bene per un tempo, poi è calato complice forse un abbassamento del centrocampo. Come mai?
“Nella prima frazione ci siamo mossi bene e abbiamo speso molto, poi abbiamo perso le misure a centrocampo e lasciato troppo spazio alla Ternana per giocare. Avevo scelto di non aggredirli alti per poter avere lo spazio per le ripartenze, ma siamo arretrati troppo a protezione della difesa”.
Ha visto qualche aspetto negativo nella prestazione?
“Non abbiamo chiuso i conti quando abbiamo avuto la possibilità di farlo, e nell’ultima mezzora abbiamo concesso troppo campo. Come caliamo di intensità rischiamo qualcosa. La squadra ha comunque avuto voglia di ottenere un risultato importante, ma non scordiamoci che siamo ancora a tre punti dalla zona playout”.
L’ingresso di Biagianti è stato decisivo…
“Non mi prendo meriti, ho sostituito Luci perché era stanco. E’ vero però che Biagianti in questo momento sta benissimo, sono contento per il suo gol. Anche Bunino ha avuto un ottimo impatto sulla partita, è un ’96 su cui possiamo contare”.

 

Riproduzione riservata ©