Sorride Volley Livorno, Tomei ko. I risultati

Mediagallery

di Marco Palumbo

A livello regionale, il weekend ha visto solamente gli impegni di Tomei e Volley Livorno in serie C, mentre il calendario di serie D prevedeva un turno di riposo: rovinosa caduta per gli uomini di Dossena al cospetto della capolista Calci, mentre le biancoblu vincono 3-1 contro il Grosseto. Continua la corsa del Tomei femminile in Prima Divisione, e adesso le vittorie sono diciotto.

UOMINI

Serie C – Il sogno del Tomei di fare lo sgambetto al Calci rimane tale e i livornesi tornano in città con una pesante sconfitta per 3-0. Troppo superiore la compagine pisana per crearle problemi, tanto che la prima della classe conduce il match quasi in scioltezza, senza mai andare in difficoltà. Il Tomei ci mette grinta e dedizione, ma la montagna da scalare è troppo alta. I punteggi dei tre set fotografano perfettamente l’assolo del Calci: 25-14, 25-16, 25-14. La classifica rimane comunque molto buona per la squadra affiliata ai Vigili del Fuoco, stabile al settimo posto con 27 punti.

DONNE

Serie C – Torna al successo il Volley Livorno, che dopo la sconfitta della settimana scorsa batte i Vigili del Fuoco Cmb Grosseto per 3-1. In una partita fondamentale per il sesto posto della classifica, le livornesi scendono in campo con Lenzi, Pietrini Giulia, Pietrini Elena, Tessari, Baronetto, Battain e Angiolino libero. Il primo set però pende dalla parte delle ospiti del Grosseto, che mettono sotto le ragazze di coach D’Alesio e vincono per 25-19. Nel secondo parziale entrano Bitossi, Bardi e Pasquini ma la situazione non cambia e Livorno continua ad avere molte difficoltà: si arriva però al 16 pari e in quel momento le padrone di casa mettono a referto un importante break che consente loro di vincere 25-22. Senza storia la terza frazione: subito vantaggio importante per le biancoblu di Livorno che chiudono facilmente 25-14 ma nel quarto set si deve ancora soffrire perché le maremmane tornano in corsa e si arrendono solamente 25-22. I tre punti rilanciano Livorno verso i playoff, il quinto posto occupato da Lucca adesso dista solamente quattro lunghezze.

Prima Divisione – La parte del leone la fa ancora una volta il Tomei, che si sta dimostrando squadra di categoria superiore; battendo 3-1 il Grosseto, infatti, le livornesi ottengono la diciottesima vittoria in altrettante partite e veleggiano verso la promozione. La partita scorre via bene dal punto di vista del gioco e del punteggio, mentre le note dolenti vengono dagli infortuni e dalle indisponibilità. In settimana, infatti, si sono fatte male Guidi e Domenici e coach Montella ha dovuto cambiare i suoi piani; sestetto iniziale composto da Miscioscia in regia, Boccone opposta, schiacciatrici Sighieri e Pratellesi, Campani e Gori come centrali, Sgherri il libero. Partita come detto facile ma a tratti bruttina: il Tomei vince i tre set con i punteggi di 25-18, 25-17 e 25-20; durante l’incontro si infortuna anche Campani, per fortuna in modo leggero, e al suo posto subentra Cecchi. Spazio pure per Poggianti che sostituisce Miscioscia al palleggio. La squadra arriva alla sosta con un vantaggio di sette punti sul Follonica ed è pronta allo sprint finale.
Purtroppo continua il periodo nero del Torretta, che viene sconfitto per 3-2 a San Vincenzo e perde il terzo posto in classifica, scavalcato dal Sei Rose Rosignano. La partita vive di continui rovesci, con le due squadre protagoniste di esaltanti break e di incredibili blackout; i punteggi dei set evidenziano questa altalena culminata in un tie break equilibrato: 18-25, 25-17, 25-15, 10-25 e 15-12.
Bella vittoria esterna per il Volley Livorno che va a vincere 3-1 a Cecina. Dapprima in svantaggio, la giovane squadra di Falchi capovolge l’incontro giocando set convincenti e non perdendo la concentrazione nei momenti più delicati. I punteggio dei quattro parziali sono di 25-15, 20-25, 23-25, 23-25. Con questa vittoria, Livorno avvicina Vicarello in classifica.
Come da calendario, infine, la Labronica ha osservato il proprio turno di riposo.

Riproduzione riservata ©