Trofeo 7 Colli, Turrini si conferma superstar

Mediagallery

Un asso nella manica, Federico Turrini, lo tiene sempre. E nonostante 24 giorni (massacranti) di allenamento a quota 2300 metri – sui monti della Sierra Nevada – è andato a prendersi i 400 Misti al 52° Trofeo Internazionali d’Italia “Sette Colli” – Clear in 4’19’’04 precedendo il compagno di collegiale, Giorgio Gaetani.
Morbido a delfino, efficace a dorso, fluido a rana e imprendibile a stile libero, Federico non a caso si è espresso a grande livello anche nei 400 Stile Libero, salvo poi accusare un po’ di stanchezza alla sesta gara nel giro di 3 giorni (2’02 nei 200 Misti).
Medaglia di legno per Chiara Masini Luccetti nei 200 Stile Libero, ma con un riscontro cronometrico (1’59’’80) che lascia davvero ben sperare in vista dei Mondiali di Kazan (2-9 agosto) dove la livornese andrà a completare il quartetto azzurro campione d’Europa la scorsa estate a Berlino insieme a Federica Pellegrini, Alice Mizzau ed Erica Musso; ottimo “Sette Colli” anche per Martina De Memme, protagonista delle finali dei 400 e 800 Stile Libero e prossima alla partenza per le Universiadi in Corea del Sud, manifestazione alla quale tiene in maniera particolare e di cui è campionessa in carica, appunto, nei 400 e 800 Stile Libero.
Sara Franceschi punta Baku, adesso è ufficiale: il gioiellino labronico che decollerà per l’Azerbaijan il 20 giugno ha offerto due prestazione in linea con la tabella di marcia: 4’50 nei 400 Misti, 2’17 nei 200 e un buon 1’12 nei 100 Rana; infine i primati personali per Lorenzo Torre e Leonardo Palla nei 50 Stile Libero (23’’56 il primo, 23’’65 il secondo).
ALTRI RISULTATI – 200 Farfalla: Olmastroni (2’19”75), Negri (2’16”10); 400 Misti: Franceschi (4’55”16), Turrini (4’24”60), Mauri (SQ.); 100 Stile Libero: Masini Luccetti (56”89); 800 Stile Libero: Masini Luccetti (8’51”85), De Memme (8’39”02); 200 Dorso: Tomellini (2’09’’97); 50 Farfalla: Dini (29’’02); 200 Rana: Olmastroni (2’38’’36); 100 Stile Libero: Torre (52’’84); 400 Misti: Negri (4’53’’76).

Riproduzione riservata ©