Regionali: Franceschi supera la Filippi

Mediagallery

Sara Franceschi scende dall’altura e che fa? Pensa bene di stampare il terzo miglior tempo di tutti i tempi nei 200 Misti in vasca corta (2’09’’97, che è pure il nuovo record della Toscana), alle spalle della primatista nazionale Francesca Segat, Luisa Trombetti, ma superando addirittura Alessia Filippi. L’impatto della Franceschi su questo campionato Regionale è stato devastante: 5 primati personali e una meraviglia tecnica che lascia ben sperare in vista degli appuntamenti clou della stagione primaverile, in primis gli Assoluti di Riccione che qualificheranno per le Olimpiadi di Rio de Janerio, gli Europei di Londra e gli Eurojunior.
Un campionato Regionale in cui tutta la Nuoto Livorno si è distinta (leader nelle classifiche relative alle categorie Senior e Cadetti, terza tra gli Juniores e 9° Ragazzi, frutto di 36 medaglie d’oro, 24 d’argento e 20 di bronzo), nonostante la pesante assenza dei big Federico Turrini, Chiara Masini Luccetti (in collegiale con la nazionale) e Martina De Memme. E allora ecco spuntare altri timbri pregiati, vedi Matteo Ciampi (1’47’’1 nei 200 Stile Libero, dopo l’1’46’’8 di una settimana fa), Francesca Bertotto, la Franceschi appunto. E ancora Martina Dini, Filippo Dal Maso (ottimo a Dorso, Stile, e pure nei Misti) Marco Bartolommei, Leonardo Palla, Lorenzo Torre, Giulia Dani, la staffetta 4X100 Mista Juniores completata da Eva Gherardini, Eva Bicicchi e Arianna Scarpa, senza contare l’intera categoria Ragazzi con la prima qualificazione ai Criteria di Filippo Bondi. Insomma, presente e futuro che hanno risposto alla grande e che adesso si apprestano a fare ulteriormente sul serio dal 1 al 6 e dal 19 al 24 aprile, quando le porte dello Stadio del Nuoto di Riccione apriranno alla crema del nuoto italiano, nuotatori livornesi compresi.

Super De Memme a Marsiglia. Due bronzi, ma soprattutto due temponi. Il miglior modo per dirigersi agli Assoluti e provare a dare la caccia a quei cinque cerchi che gli sfuggirono nel 2012. Ma torniamo un attimo all’ultima tappa del Golden Tour dedicato a Camille Muffat: debutto da 8’32 negli 800 Stile Libero (oro alla Hosszu e argento alla Belmonte) e il giorno successivo 4’10 nei 400 (oro Balmy e argento Belmonte, due da medaglie olimpica tanto per capirci…).

Esordienti B. Stupendo risultato anche da parte dei piccolini, protagonisti in occasione delle Finali Regionali di Massarosa: terzo gradino della classifica a squadre (470 punti – 1 oro, 2 argenti, 4 bronzi) dietro alla quantità di Rari Rantes Florentia e Firenze Pallanuoto, società che possono attingere da un bacino molto più popoloso di quello labronico.

Riproduzione riservata ©