Pallanuoto. NL, il cuore non basta

Mediagallery

Aragno Rivarolesi 7
Nuoto Livorno 5
Nuoto Livorno: Sofia, Benassi, Biasci, Lampredi (1), Pelosini (2), Pizzo (1), Ungarelli, De Zordi, Mellacina, Turrini (1), Toninelli, Graziani. All. Romano.
Parziali: 1-0, 1-2, 1-2, 4-1

Il risultato, nello sport, non è l’unica che conta. Spesso e volentieri, alle spalle di una vittoria o di una sconfitta, c’è molto di più. C’è la prestazione, da 7 in pagella, offerta dalla NUoto Livorno sabato sera a Genova nella tana dell’Aragno Rivarolesi (quinta giornata del campionato Serie B di pallanuoto). I risultati muovono le classifiche, spostano l’asticella dell’umore ma sotto l’aspetto tecnico si riparte sempre e comunque dalle prestazioni e dall’analisi degli errori commessi. E così faranno i ragazzi di Federico Romano – neopromossi – che sabato pomeriggio (inizio alle ore 18) ritroveranno la propria gente affrontando il Lerici Sport 1954 in un vero e proprio scontro salvezza (vincere significherebbe mettere 5 punti tra la NL e i liguri). Ottimismo, dunque. Dettato dalla storia di una gara iniziata nel migliori dei modi (3-4 al terzo mini intervallo), in attesa di un blackout nella quarta frazione che ha permesso ai locali di bucare la retroguardia labronica (fino a quel momento quasi perfetta) ben 4 volte con Giacobbe, capitan Matteo Gujel, Cambria e Giusto. Fiammella della speranza riaccesa nel finale da un eurogol di capitan Pizzo (7-5), ma è troppo tardi. Il cronometro va ad esaurirsi ed è Aragno a festeggiare l’intera posta in palio.
Per Livorno, tuttavia, la soddisfazione di aver lottato ad armi pari per oltre tre quarti e il bicchiere mezzo pieno di una prestazione, buona, sulla quale costruire la prossima battaglia e il sentiero per salvaguardare la categoria.

GIOVANILI

Acquasport Firenze 8
Acquatica Livorno 13
ACQUATICA: Zanfagna, Salvini, Paci (2), Dini (3), Falcinelli (4), Incontrera, Biocca (2), Simonetti, Andreini, Albanese (1), Giovannoni, Giannini (1), Pasquetti. All. Cossettini.
Parziali: 2-6, 2-2, 4-2, 0-3

Febbraio dal sapore speciale per l’Acquatica Livorno Under 20, vittoriosa in trasferta a Firenze, sul campo dell’Acquasport (8-13); equilibrio spezzato sin da primissimi minuti (2-6), complice una condizione di forma e un’alchimia di squadra che stanno lievitando di settimana in settimana.

Acquatica Livorno 16
Acquasport Firenze 2
ACQUATICA: Manfrè, Andreini (3), Biocca (7), Carnevali (1), Del Freo (3), Giannini, Greco, Samperisi (1), Simonetti (2), Arpesani, Baldanzi, Longobardi, Muller. All. De Prophetis.
Parziali: 6-0, 3-1, 5-0, 2-1

Dopo lo stop di Firenze, l’Under 17 è tornata a macinare gioco e gol travolgendo l’altra formazione gigliata inserita nel girone – l’Acquasport Firenze – per 16-2; mvp Biocca con 7 gol.

Sulle ali dell’entusiasmo, l’Under 17 NUOTO LIVORNO non è riuscita a bissare i 3 punti ottenuti una settimana contro Carrara sbattendo sulla fisicità del quotato Etruria (9-17); Florio e Fantini ancora protagonisti in termini realizzativi.
Nuoto Livorno 9
Etruria Nuoto 17
NL: Luzzi, Silvestro, Paggini (1), Grilli, Canigiani, Paoli M., Paoli F., Salvini, Florio (3), Bernini (1), Fantini (4). All. Paoli.
Parziali: 2-6, 3-4, 2-4, 2-3

Nuoto Livorno 15
Acquatica Livorno 3
NL: Luzzi, Silvestro (1), Paggini (2), Grilli, Canigiani, Paoli M. (1), Paoli F. (1), Salvini (2), Florio (3), Bernini (2), Fantini (3), Bertoncini. All. Romano.
ACQUATICA: Barrile, Radano (3), Lazzeretti, Rinaldi, Masiello, Taccola Ed., Taccola El., Lugetti, Codevico, Barsotti, Giuntoli. All. De Prophetis.
Parziali: 5-1, 3-1, 4-1, 3-0

A completare il quadro il derby Under 15, stravinto dalla NL nei confronti dei pari età e amici dell’Acquatica (15-3); decisivo l’approccio (5-1), che ha spianato la strada ai ragazzini di Romano.

Riproduzione riservata ©