Nuoto Livorno: il calendario della stagione

Mediagallery

Sarà una stagione Mondale, questo è sicuro: l’edizione in vasca corta, infatti, andrà in scena a Doha (Qatar) dal 3 al 7 dicembre, mentre l’estate 2015 e Kazan (Russia) accoglieranno la kermesse iridata in vasca da 50 metri. Un antipasto squisito che sfocerà nel piatto forte del 2016, l’Olimpiade di Rio de Janerio.
Ma la strada è lunga, ricca di gare, manifestazioni a carattere regionale, nazionale e tante altre di rilievo internazionale al quale la Nuoto Livorno (che lo ricordiamo si sta a allenamento in qua e in là per la Toscana a causa del rinnovamento delle piscine livornesi) cercherà di partecipare con il maggior numero di atleti possibile.
Si comincia il 26 ottobre con la 1° Coppa Head alla piscina di Tavarnuzze Firenze, Impruneta); la settimana successiva la scena attraverserà il Trofeo “Nico Sapio” di Genova, meeting di spessore internazionale.
Weekend da brivido poi il 14-15 novembre con il X Gran Premio Italia/XXXVIII Trofeo Mussi- Lombardi – Femiano, ovvero l’ultimo banco di selezione per i Mondiali a cui Federico Turrini e Chiara Masini Luccetti sono già qualificati di diritto in virtù dei risultati ottenuti agli Europei di Berlino; nel frattempo riflettori puntati anche sui Campionari Regionali e nel periodo pre natalizio sui Campionati Italiani Assoluti “Open” Invernali e sulla fase eliminatoria dalla Coppa Brema.
Una prima parte di stagione assai impegnativa per tutti e per tutte le categorie, ma “leggera” rispetto a ciò che il 2015 presenterà: meeting, Trofeo “Città di Milano”, Regionali, Criteria Giovanili e Assoluti Primaverili in attesa di un’estate pazza con il Trofeo “Sette Colli”, la prima edizione dei Giochi Olimpici Europei (a Baku, la federazione italiana parteciperà con la nazionale Juniores), la Coppa Co.Me.N., il Trofeo delle Regioni cat. Esordienti A, le Universiadi in Korea, gli Eyoff in Georgia, i Campionati Regionali e Italiani Estivi e per concludere in bellezza Mondiali di Kazan (2-9 agosto) e i Mondiali Juniores in programma a Singapore dal 1 al 6 settembre.
Insomma, un bel “tour de force” attende la Nuoto Livorno nel 2014/2015; un percorso che il club affronterà a viso aperto e con tantissime motivazioni nella speranza di tornare quanto prima a nuotare nelle corsie di casa, nelle corsie delle nostre piscine, la Camalich e la Bastia. Perché il segreto del nuoto livornese sta nelle capacità degli atleti, degli allenatori ma pure nelle strutture che la città può vantare.

Riproduzione riservata ©

Allegati