Mondiali Kazan: la NL in vasca a Riccione

Mediagallery

L’hashtag sta già impazzando in tutte le piscine del mondo: #RoadToKazan, sulla strada per Kazan (Russia), sede della 16esima edizione dei Mondiali di nuoto in programma a cavallo tra luglio ed agosto. Dall’Australia (dove il 35enne Grant Hackett ha colto la qualificazione con la 4X200 Stile Libero) alla Francia, passando per Olanda, Spagna e Danimarca e in attesa di Stati Uniti, Gran Bretagna e Italia. Già, perché tra una settimana – allo “Stadio del Nuoto” di Riccione (14-18 aprile) – anche il movimento azzurro si tufferà nella selezione iridata con numerose speranze riposte ancora in Federica Pellegrini, ma pure in Greg Paltrinieri, Marco Orsi e Arianna Castiglioni. Attenzione, però, all’arsenale che da Livorno piomberà sulla riviera con in testa Federico Turrini, l’uomo da battere nei Misti e reduce da un ottimo Open di Spagna condito dall’oro nei 200 Dorso; stesso discorso per Chiara Masini Luccetti (neo tesserata per la NUOTO LIVORNO, oltre che per  il Gruppo Sportivo Forestale), che a Malaga ha nuotato uno splendido 1’58 nei 200 Stile Libero, ma che adesso dovrà ripetersi in ambito nazionale al pari di Martina De Memme, altro grande calibro del club livornese nonché regina indiscussa dell’estate 2013 che la vide eccellere tra Giochi del Mediterraneo, Universiadi e Mondiali di Barcellona.
Per la categoria Juniores in ballo, invece, il pass per gli Europei Juniores che si svolgeranno a fine giugno a Baku, all’interno della prima edizione dei Giochi Olimpici Europei: Sara Franceschi e Lorenzo Torre i nomi da tenere d’occhio. Mentre domenica 19 i riflettori si accenderanno sul Campionato a Squadre. L’obbiettivo, per la Nuoto Livorno (qualificata sia con il team maschile che femminile alla Serie A2), è l’assalto alle primissime posizioni, complice l’inserimento in squadra della Masini Luccetti.

 

Riproduzione riservata ©