L’impresa di Donati, a nuoto nel Bosforo

Mediagallery

Il Bosphorus Cross Continental ha visto in Turchia più di 2000 nuotatori provenienti da tutto il mondo partecipare a questo importante appuntamento sportivo: l’attraversamento del Bosforo a nuoto. Il Dlf Livorno era ai nastri di partenza con l’atleta Fabio Donati che insieme a migliaia di nuotatori coraggiosi si sono armati di cuffia e occhialini per partecipare all’impresa. Dall’Asia all’Europa per una distanza totale di 6,5 km. Questo tratto separa il molo di Kanlica, sulla costa asiatica di Istanbul a nord del ponte Fatim Sultan Mehmet, da Kurucesme sulla costa europea poco prima del secondo ponte, il Bogazici.
Non si tratta dunque di una “semplice nuotata” da una sponda all’altra del Bosforo, ma il tratto più sostanzioso della traversata è quello lungo la stessa direzione dello stretto. Nuotata non solo impegnativa ma molto tattica poiché in questo stretto tratto di mare fondamentale è prendere la giusta corrente favorevole che se presa nei punti centrali dello stretto ti porterà al traguardo altrimenti la nuotata si complicherà non poco trascinando via i partecipanti meno esperti. L’atleta del Dlf alla sua prima esperienza in questa difficile attraversata ha felicemente concluso la sua fatica: con il tempo di un’ora e 45 minuti giungendo 57 nella categoria M55.

Riproduzione riservata ©