Assoluti: Turrini è campione italiano

Mediagallery

Un bel “4 misto” alla livornese: ecco cos’ha combinato ieri pomeriggio Federico Turrini: l’atleta del Nuoto Livorno e del Centro Sportivo Esercito – bronzo europeo in carica sia in vasca lunga che in vasca corta – si è laureato per la 28esima volta campione d’Italia ribadendo il concetto che nella gara più tecnica del programma non ce n’è per nessuno.  E’ lui il padrone, sarà lui a rappresentare l’Italia ai Mondiali di Kazan (Russia). Turrini per gli addetti ai lavori, il “Turro” per i compagni di squadra e gli amici, capace di nuotare la sua seconda miglior prestazione mai nuotata (4’13’’20), la terza al mondo nel corso di questa stagione alla spalle dei giapponesi Hagino e Seto. “Passano gli anni e si fa sempre più dura – commenta all’uscita dall’acqua – ma passano i giorni e mi sento sempre meglio. Il lavoro che stiamo facendo è ottimo e l’obiettivo di oggi era qualificarmi per il mio terzo mondiale”. Un crono che sa tanto di consapevolezza e maturità, di un atleta di valore internazionale a tutti gli effetti che adesso si cimenterà anche nei 200 dorso e nei 200 misti. Velocissima nei 100 stile libero Chiara Masini Luccetti, che dopo la quarta posizione nei 400 si è presa la stessa posizione nei 100 stampando il nuovo primato personale in 55’’75; nella Finale B dei miglioramento rispetto al mattino per Sara Franceschi (2’33), mentre Martina Dini ha ripresentato il medesimo tempo, più che buono e primato personale, nella Finale B dei 50 farfalla (28’’30).
ALTRI RISULTATI – 200 Rana: Olmastroni (2’39”67); 400 Misti: Mauri (4’36”89), Tedesco (4’33”82); 100 Stile Libero: De Memme (58”17).

Riproduzione riservata ©