Assoluti primaverili: Turrini sfiora il podio

Mediagallery

Seconda gara, e seconda prestazione di ottimo livello per Federico Turrini ai campionati italiani assoluti primaverili Unipol (“Stadio del Nuoto”, Riccione): dopo il titolo italiano nei 400 misti, l’atleta di casa Nuoto Livorno (e Centro Sportivo Esercito) è andato a un passo dal podio nei 200 dorso (di cui era campione uscente ai Primaverili 2013) nuotando una bellissima gara, archiviata in 1’59’’18 alle spalle di un’imprendibile Ciccarese, Mancarini e Aversa.

Sfortunata, invece, Sara Franceschi che al termine di una stupenda batteria dei 400 misti (conclusa solo dietro a Stefania Pirozzi e Alessia Polieri) è stata squalificata per partenza anticipata; davvero un peccato per la classe 1999, visto il 4’54 non omologato (primato personale abbattuto di oltre 3 secondi rispetto al precedente) e che le avrebbe permesso di mettere piede nella Finale A (la prima in carriera) al fianco del gota azzurro.

Pomeriggio di finali anche per Erik Regini, reduce da una doppia batteria mattutina, compresa di spareggio, e a conclusa a 25’’13 (24’’35 nello spareggio). A chiusura di giornata le staffette 4X100 stile libero (3’31’’38 complessivo per il quartetto composto da Lorenzo Torre, Erik Regini, Simone Taccola e Alessio Muri) e la 4X200 al femminile (8’26”40 per Fassone, Riccobono, Cavallini e Franceschi). Altri risultati – 400 stile libero: Bolzonello (3’59”51); 200 dorso: D’Ecclesiis (2’06”76); 100 farfalla: Fassone (1’02”66).

Riproduzione riservata ©