La CFG Livorno si abbatte su Mortara: più 29 di scarto

Mediagallery

CFG Livorno – Expo Inox Mortara 88-59 (29-14, 21-17, 27-12, 11-16)

CFG Livorno: Liberati 3, Persico 12, Venucci 14 (con 9 rimbalzi e 6 assist), Gigena 15, Artioli 7, Orsini 1, Granchi 7, Sollitto 6, Lucarelli 17, Malfatti 6. All. Quilici.

Expo Inox Mortara: Poggi 4, Grugnetti 11, M. Mossi 3, P. Mossi 19, Sanlorenzo 7, Fant, Avanzini 5, Werlich, Bialkowski 2, Di Paola 8. All. Zanellati.

La CFG Livorno si abbatte su Mortara, il PalaMacchia rimane inviolato. Lo scarto finale, più 29, per una volta parla da solo. Quello che si è abbattuto sulla Expo Inox Mortara stasera al PalaMacchia è stato un vero e proprio tsunami di canestri firmato CFG Livorno. La stessa CFG che inanella il terzo successo consecutivo e si appresta così ad affrontare il big match di mercoledì contro Cecina (PalaMacchia ore 21, ingresso gratuito) con il morale altissimo. Livorno dimostra ancora una volta di appartenere alla prima fascia di questo girone A, sebbene molti addetti ai lavori ad inizio stagione avessero predetto il contrario. Ma con un Venucci del genere, a questo punto, è lecito aspettarsi qualcosa in più di una semplice salvezza dai ragazzi di coach Quilici.
Quello andato in scena oggi sul parquet di via Allende è stato un vero e proprio show, con la squadra livornese che ha chiuso la gara già nel primo quarto di gioco. Un quarto che è stato dominato da Mattia Venucci, sempre più leder dei suoi, capace di chiudere i primi 10 minuti di gioco con ben 7 rimbalzi e 4 assist. Poi il gioco interno di Persico e le solite giocate di magistrale tecnica di Mario Gigena e fra la livorno e Mortara il canyon scavatosi nel 2 quarto è risultato incolmabile. I successivi due periodi hanno mostrato i talenti dei giovani ragazzi della CFG: da Granchi, a Orsini, da Lucarelli (che ha mostrato come sempre lampi di talento abbaglianti) a Giorgio Artioli, sempre più decisivo nella rotazioni di Quilici. Livorno è, dopo tanti anni, di nuovo ai vertici di un campionato importante come quello di Serie B e l’entusiasmo si sente. Adesso massima concentrazione sulla GR Service Cecina in un derby che potrebbe addirittura valere il secondo posto.

Riproduzione riservata ©