Vantaggiato: “Basta regalare punti così”

Mediagallery

Dopo Protti e Luci, la maglia numero 10 finalmente torna ad essere indossata da un qualcuno che se la merita. Quel qualcuno corrisponde al nome di Daniele Vantaggiato, diventato in due anni vero e proprio leader di questa squadra fuori e dentro il campo. E’ lui che, grazie ai suoi nove gol, sta tenendo in vita gli amaranto che, senza i suoi gol, sarebbero a ridosso della zona playout. Anche contro il Latina, il toro di Brindisi, non è stato solo il migliore in campo, ma anche un esempio per giovani e meno giovani. Ha siglato la rete del 2-1 (sua invenzione) e poi ha combattuto per tutti i 90 minuti andando anche sul viso agli avversari, rei di perdere tempo. Peccato che i compagni non abbiano la stessa grinta della punta perché, in quel caso, il Livorno si troverebbe tranquillamente nei primi posti della classifica. Al termine della gara del Francioni, la punta ci ha messo la faccia per esprimere tutto il suo disappunto per questo momento.

Daniele, a fine partita ti abbiamo visto molto nervoso. Cos’è successo?
“Nel finale è successo un po’ di casino perché loro cercavano di perdere tempo per farci perdere la testa. Noi eravamo sotto di una rete e non mi andava che la partita finisse così”.

L’arbitro però ha ammonito soltanto te. 
“E anche questa cosa non mi sta bene. Sono già alcune giornate che gli arbitri mi e ci prendono di mira e questo onestamente mi sta stancando. Vedo sempre fischi a senso unico. Questa però non deve essere una scusante per come abbiamo giocato oggi”.

La prestazione di oggi infatti non è stata delle migliori. 
“Abbiamo letteralmente regalato un tempo ai nostri avversari. Quando sei sotto di due reti, non sempre puoi recuperare e questa ne è la riprova. Nella ripresa abbiamo attaccato a testa bassa alla ricerca del pareggio ma non è arrivato”.

Il Livorno sembra essere incappato in una spirale negativa di risultati.
“Mi dispiace per questo momento perché stiamo buttando via troppi punti. Stiamo soffrendo tanto e non capisco il motivo. Però sono convinto che siamo un gruppo forte e sapremo tirarci fuori da questa brutta situazione”.

Riproduzione riservata ©