Nogarin apre al nuovo stadio. Livorno 11-0 ad Acqui

di rcampopiano

Mediagallery

Il sindaco Nogarin ieri, 17 luglio, si è recato a Roma per parlare con la Federazione e la Lega serie B della questione stadio (leggi qui l’amichevole-show del Livorno ad Acqui). E’ ormai risputo che l’impianto di Livorno necessita di un completo restyling e di lavori per la messa in sicurezza. In virtù di questo, per la stagione che sta per iniziare verrà chiusa la curva sud. Una decisione che il dg Armenia ha comunicato durante la presentazione della campagna abbonamenti. Il primo cittadino livornese ha così commentato l’incontro avuto nella capitale: “E’ stato molto proficuo. Abbiamo parlato della decisione di chiudere la curva sud e dei lavori generali che dovranno essere fatti allo stadio. Posso dire che ci stiamo già muovendo per non farci trovare alla sprovvista in caso di controlli. La federazione e la lega ci hanno garantito un aiuto. Non escludo la possibilità di costruire un nuovo impianto”.
Nogarin è stato chiamato direttamente in causa da Spinelli per quanto riguarda lo sponsor. Il presidente ha chiesto una mano al sindaco che è pronto a tendere la mano al patron: “Il nostro è stato un bel faccia a faccia. Posso dire che il sindaco Filippo Nogarin si adopererà per aiutare il Livorno a trovare una sponsorizzazione. Il Comune non può mettere soldi perché non ha un euro. Magari potremmo mettere in piedi qualche sponsorizzazione minore così come accade per il basket. La cessione della società? Non è così semplice vendere una squadra di calcio, quindi non penso proprio che Spinelli lascerà”.

Riproduzione riservata ©