Spinelli gasatissimo: “La squadra gioca bene. Attacco super, giusto dare fiducia al mister”

di rcampopiano

Mediagallery

Uno Spinelli così gasato non lo si sentiva da un po’ di tempo. Sembrava ieri quando dopo la vittoria sul Varese per 1-0 criticava aspramente Gautieri per il metodo di gioco. Ora invece sembra scoppiato l’idillio. Il presidente è raggiante per la terza vittoria di fila: “Il nostro è un grande attacco che inizia finalmente a girare. Lo avevo detto che servivano almeno una decina di giornate per vedere i primi frutti. Il campo non mente mai e inizia a darci ragione. Quando ho preso Gautieri la piazza era un po’ scettica, ma anche in questo caso avevo avvertito che ci voleva del tempo per far assorbire alla squadra il nuovo modulo. E’ stato bravo il mister a fare di testa sua”. Spinelli poi parla del suo direttore sportivo: “Un altro bravo lo devo spendere per Signorelli che è stato abile a trovare i giocatori per il Livorno. Il mio merito? Preferisco non prenderlo visto che si parla di me solo quando c’è da criticare”. Una chiusura sull’attacco: “Galabinov? Potrà sicuramente tornare utile perché il campionato è lungo, ma la nazionale toglie un po’ di energie. Tuttavia se questi tre se funzionano è difficile toccarli. E’ bene dire che ancora non si è fatto niente, ma senz’altro stiamo costruendo le basi per fare un grande campionato”.

Terza vittoria di fila per il Livorno di Gautieri: “Abbiamo fatto due grandissime partite, ma serve restare equilibrati e con i piedi a terra. Il campionato è lungo e sicuramente ci saranno anche momenti negativi, ma il nostro pensiero deve essere quello di fare sempre meglio. Siamo stati bravi a non prendere gol e questo perché tutta la squadra ha giocato unita. Stiamo ottenendo risultati attraverso il sacrificio e questo vuol dire che stiamo facendo qualcosa di importante. Tengo a precisare che ancora non si è fatto niente perché tutte le partite sono difficili. Anche contro lo Spezia voglio vedere lo stesso atteggiamento”.

Giornata da incorniciare per Moscati, autore di due assist: “Sono state fatte due buone azioni in entrambe le occasioni che mi hanno portato a fare due assist. In settimana si era lavorato tanto su questo tipo di giocata. I dieci gol? Siamo consapevoli della nostra forza specie in attacco. Prima non si finalizzava troppo, ora invece riusciamo a essere maggiormente cinici sottoporta. Ora però dobbiamo restare con i piedi per terra e pensare subito alla prossima partita”.

In difesa, Emerson è stato nuovamente tra i migliori: “Fa piacere vincere così e rendere felici i nostri tifosi. Da sottolineare che in tre partite non si è subito gol e nelle ultime due c’è stato anche un bottino importante. Anche oggi però qualcosina abbiamo concesso e su questo dobbiamo ancora migliorare. C’è da fare però i complimenti a tutti per questa prestazione. E’ bello vedere come anche gli attaccanti vengano a darci una mano e questo fa sì che tutta la squadra giochi meglio. Da sottolineare come tutti si stanno adattando per far crescere la squadra: Moscati che scende a fare il terzino e Belingheri a centrocampo. Sono di esempio per tutti”.

Un’altra giornata di gloria per Vantaggiato: “Anche oggi abbiamo dimostrato che quando ci lasciano un po’ di spazio riusciamo a essere micidiali. Il Livorno è una grande squadra e ora dobbiamo continuare a giocare così. E’ importante non prendere gol perché quando la nostra porta è rimasta inviolata non abbiamo mai perso. Dal punto di vista personale sono molto felice perché sto giocando e segnando con continuità. Ora spero di non fermarmi e di continuare a dare una mano al Livorno”.

Riproduzione riservata ©