Spinelli: “Bravi ragazzi, pareggio d’oro”. Gautieri: “La squadra sta crescendo”

Mediagallery

Il presidente Spinelli ha seguito la partita dalle tribune dello stadio Braglia. Al termine della partita è raggiante per il punto conquistato: “Questo pareggio – commenta ai microfoni di Radio Bruno – per i ragazzi vale come una vittoria. Loro sono stati superiori, ma noi abbiamo messo in campo il cuore e la grinta. Faccio i complimenti a Gautieri per come ha impostato la squadra”. Unica tirata d’orecchie a Emerson: “E’ già la seconda volta che ci lascia in dieci anche se quel falletto… Non voglio però parlare dell’arbitro che è stato bravo. Questo punto fa morale e classifica”.

Per Gautieri arriva il secondo zero a zero consecutivo. Questo però è figlio di un rosso che ha condizionato pesantemente la gara: “L’espulsione di Emerson ci ha un po’ penalizzato perché giocare in dieci per 70 minuti non è facile. I ragazzi hanno tenuto bene il campo nelle due fasi. Questa, secondo me, è stata una grande prestazione sotto l’aspetto caratteriale. Se devo trovare il classico pelo nell’uovo, forse si poteva sfruttare al meglio qualche ripartenza perché ci sono state un paio di occasioni dove potevamo segnare”.

Anche Luci fa i complimenti alla squadra: “Siamo partiti un po’ blandi nei primi minuti e abbiamo fatto un po’ di fatica. Una volta rimasti in dieci, abbiamo lottato e ci siamo compattati. Magari in attacco non si sono create molte occasioni, ma questo punto dimostra che il Livorno è vivo e lotta fino all’ultimo. Secondo me stiamo finalmente entrando con la testa in questo campionato e questi pareggi sono buoni per smuovere la classifica. La mia condizione? Non ho ancora il pieno ritmo, ma penso di tornare al top dopo la sosta”.

Jelenic è stato tra i migliori in campo: “Abbiamo sofferto in dieci, ma ragazzi hanno disputato una prova di grande sacrificio e il pareggio è giusto. Io mi sono sacrificato molto in fase difensiva, così come il resto della squadra. Penso di aver fatto una buona partita anche se devo migliorare in certi frangenti della partita”.

Riproduzione riservata ©