Spinelli: ‘Bravi ragazzi. E che forza i giovani’

di rcampopiano

Mediagallery

Negli occhi di Spinelli si può leggere la soddisfazione per aver visto la sua squadra partire con il piede giusto. Voleva un esordio con i fiocchi e così è stato: “Siamo partiti bene con tanti giovani interessanti. Ho fatto i complimenti a Panucci e Signorelli perché se la squadra è quella che è il merito è loro. Nonostante le numerose assenze, abbiamo fatto una grande partita. Come ho sempre ripetuto, dobbiamo lavorare con i giovani perché questo è il nostro futuro. Non siamo come Bari o Salerno dove ci sono oltre 30mila persone allo stadio. Vantaggiato? E’ sempre stato in cima ai miei pensieri e non avevo dubbi che sarebbe rimasto. Lui è un giocatore che merita la serie A per come lotta su ogni pallone”.

Felice anche mister Panucci che ha visto in campo una squadra quadrata proprio come voleva: “I ragazzi hanno fatto una grande partita e questa è la loro vittoria. Oggi sono proprio contento di quanto fatto vedere e spero che questo sia il nostro stile di gioco: correre e lottare sempre. Sono felice nel vedere che i ragazzi (Gasbarro e Morelli, ndr) hanno retto bene l’emozione e ora posso contare su due elementi in più”. Per larghi tratti abbiamo visto un Livorno schierato con il 4-2-3-1: “E’ stata una soluzione provata in allenamento visto anche gli uomini contati. Ho visto che la squadra aveva reagito bene e quindi ho deciso di testarlo anche in partita”.

Primi gol in campionato per Vantaggiato: “Sono contento sia per la doppietta che per la vittoria. Sono tre punti meritati visto quanto fatto vedere in campo. Il mister ci ha fatto i complimenti per come abbiamo interpretato la partita, ma non dobbiamo montarci la testa visto che contro il Como ci aspetta una difficilissima. L’intesa con i compagni? Siamo già a buon punto anche se tutto crescerà con il tempo”.

Debutto con gol per Fedato: “Sono felice di essere riuscito a segnare e di aver conquistato una vittoria che spero porti entusiasmo a tutto l’ambiente. Abbiamo giocato bene grazie anche alla superiorità numerica però credo che anche in 11 contro 11 saremo usciti vittoriosi”.

Buona la prova anche di Aramu: “E’ solo la prima giornata, però fa sempre piacere cominciare con una vittoria. Non è stata una partita facile come ci si aspettava, ma siamo stati bravi a tenere alta l’intensità. La squadra ha gestito bene il pallone e abbiamo colpito nei momenti giusti. Sono tre punti più che meritati e ora testa alla prossima sfida”.

Soddisfatto della prova, Andrea Luci invita però tutti alla calma: “E’ un successo importante; avendo tanti giovani in squadra è sempre bene partite con il piede giusto. La preparazione fatta penso che avrà dei risultati a lungo termine, però intanto godiamoci questo successo. Ora speriamo di fare bene anche contro il Como. Un rammarico? L’aver preso il palo. Avevo già visto il pallone dentro la porta”.

Riproduzione riservata ©