Pisa beffato last minute, via agli sfottò

Mediagallery

Il Pisa, che ha deciso comunque di fare ricorso, è stato beffato sul fil di lana dal Vicenza per la corsa al ripescaggio in serie B (stasera alle 20,30 il Livorno debutta in campionato, segui la diretta con noi – leggi qui). Quando l’ago della bilancia sembrava pendere ormai tutto dalla parte nerazzurra ha avuto invece la meglio la compagine veneta che diventa ufficialmente la 22esima squadra a prendere parte alla serie B. Affronterà il Livorno il 24 dicembre. Finalmente si chiude un capitolo alquanto triste di questo campionato. Lo scegliere il Vicenza, stando alle prime indiscrezioni, sembra sia dovuto ai problemi all’impianto di illuminazione dell’Arena Garibaldi, ma si vocifera che la società nerazzurra non abbia presentato tutta la documentazione corretta. Il presidente Battini tuttavia ha già annunciato il ricorso che verrà discusso nelle prossime ore. In molti, a Livorno, hanno fatto festa per questa decisione, ma c’è sicuramente chi avrebbe voluto il ritorno del derby.

Sfottò – La notizia ha subito fra il giro del web e su Facebook e Twitter i livornesi si sono scatenati con sfottò e fotomontaggi. Si va da “Ci vediamo il prossimo anno” al “Ci dispiace”, dove la “C” sta per la categoria in cui il Pisa continuerà a disputare il campionato. E non manca persino uno striscione appeso di fronte a un bar tra viale della Libertà e via Mameli: “Pisano c’hai sperato ma il Vicenza t’ha fregato”.

Il no al Novara – Ieri il Collegio di garanzia del Coni, in funzione di Alta Corte, presieduto dall’ex ministro Franco Frattini aveva detto no al ripescaggio del Novara in serie B e al blocco dei campionati. Il 29 agosto quindi la serie B partirà regolarmente con la sfida tra Perugia e Bologna. Questo è il comunicato della Lega serie B: Il Collegio di Garanzia in funzione di l’Alta Corte di Giustizia Sportiva, in merito al ricorso presentato dal Novara Calcio avverso la delibera del Consiglio Federale della FIGC del 18 agosto 2014, pubblicata con C.U. n. 56/A, di pari data, con cui il Consiglio Federale, dando esecuzione all’ordinanza collegiale n. 24/2014, emessa dal Collegio di Garanzia in data 11 agosto 2014, ha riportato l’organico del Campionato di Serie B2014-2015 a 22 squadre, stabilendo i relativi criteri nonché all’intervento svolto, nel medesimo giudizio, dal Matera Calcio: – ha respinto la domanda disospensione della delibera federale di cui al C.U. 56/A del 18 agosto 2014, come da ordinanza collegiale n. 25/2014 allegata; – ha dichiarato, con la medesima ordinanza n. 25/2014, l’inammissibilità dell’intervento del Matera Calcio; – ha respinto il ricorso del Novara Calcio, come da decisione n. 26/2014 allegata.

Riproduzione riservata ©