Livorno, i neo acquisti: “Vogliamo vincere”

Mediagallery

Giornata di presentazioni in casa Livorno. Al centro Coni, Pinsoglio, Schiavone e Fedato hanno calcato per la prima volta l’erba dell’impianto del Calambrone. Tutti e tre lo scorso anno militavano nel Modena e curiosamente si ritrovano ancora insieme, con i colori amaranto addosso. Tutti e tre sono stati ammirati nell’amichevole vinta sul Marsiglia con Fedato che ha siglato il gol del provvisorio 1-0. La voglia di mettersi in gioco è tanta così come quella di regalare gioie ai loro nuovi tifosi.
Pinsoglio – Classificatosi secondo nella classifica dei migliori portieri della B nella stagione passata, l’ex Modena raccoglie l’eredità lasciata da Mazzoni: “Sia Luca che Bardi hanno fatto benissimo nelle stagioni che hanno passato qui, io spero di fare altrettanto. Credo che questo sia un anno importante per tutti noi e cercherò di mettermi subito al servizio di squadra e allenatore. Ho già avuto modo di conoscere i compagni e mi sono trovato subito molto bene. Come caratteristiche, sono un portiere che ama molto le uscite e buttarsi nelle mischie. Certi rischi penso che vadano sempre presi”. Il numero 12 non vede l’ora di scendere nuovamente in campo: “Volevo arrivare qua a Livorno appena ho saputo della trattativa. Sono contento che tutto si è risolto a metà luglio. Il mio futuro? Come tutti, spero un giorno di poter tornare alla Juve e di giocarmi le mie chance”.
Schiavone – Regista basso davanti alla difesa, sarà lui che farà partire le azioni da Livorno. I piedi buoni non li mancano e a Marsiglia sembrava che giocasse nel Livorno da una vita: “Il mio ruolo è quello di prendere in mano il gioco e far girare la squadra. Sento addosso la fiducia del mister e questo è un bello stimolo. Il fatto di essere in prestito non mi condiziona perché quando si indossa una maglia, questa va onorata dal primo all’ultimo minuto. Livorno penso che sia una piazza importante per i ragazzi che vogliono giocare e crescere”. Il mediano poi racconta della chiamata fattagli da Panucci: “Quando il mister mi ha chiamato non ci credevo. Mi ha chiesto di venire qui a Livorno perché mi riteneva importante nel suo progetto. Questo sicuramente ha accelerato il tutto e sono felice di poter sfruttare questa occasione”.
Fedato – Con i suoi gol, ha già fatto impazzire i tifosi. Ora tutti gli chiedono di confermarsi anche nelle partite ufficiali: “Sono contento di essere qui. Dopo che ho fatto tanti gol contro il Livorno, ora spero di farli a favore. Nasco come esterno sinistro anche se mi piace rientrare e puntare l’uomo. Il mio obiettivo è quello di fare sempre meglio. Devo molto a mister Giacomo Lazzini che mi ha lanciato nel mondo dei grandi. Qui ho trovato un bel gruppo e credo che ci siano tutti i presupposti per poter far bene”.

Riproduzione riservata ©