Panucci: “I ragazzi sono stati bravissimi. Il problema del gol? Avevo chiesto altro…”

Mediagallery

L’ennesima sconfitta ingiusta, non scalfisce Panucci che guarda ancora fiducioso al futuro: “Non posso dire nulla ai miei ragazzi – commenta ai microfoni di Radio Bruno –  che hanno giocato sempre nella metà campo avversaria. Non ci riesce segnare e questo sta diventando un problema grosso mentre gli altri con mezza occasione la buttano dentro. Quando questa estate mi arrabbiavo perché volevo qualcosa di più… Loro hanno giocato in dieci in difesa e per questo ho messo Comi per avere un uomo in più area. Non posso rimproverare nulla perché le occasioni ci sono state. Questa è l’unica analisi da fare. Le decisioni arbitrali? Meglio non parlarne. I ragazzi devono stare tranquilli perché ci sono ancora tanti punti in palio”.

Antonini mastica amaro per questa sconfitta immeritata: “Stiamo facendo delle grandi partite. Anche oggi c’è stato solo il Livorno in campo. Quando ti dice sfortuna è così e anche gli arbitri non ci danno una mano perché c’erano almeno due rigori per noi. Qualcosa non va, ma noi dobbiamo essere più forti di questo momento anche se la classifica è brutta e deficitaria. Il campionato di B è strano e anche se non giochi porti a casa i tre punti. In attacco dobbiamo essere più cinici e riuscire a buttarla dentro. Solo così le partite le vinci”.

Anche Ceccherini non riesce a capacitarsi per il ko: “E’ stata una partita a senso unico. C’è stata solo una squadra in campo ma come accade nelle ultime partite veniamo puniti alla prima occasione. Bisogna essere più cattivi per trovare la via del gol. Sono sicuro che basta un risultato positivo per ritrovare la fiducia e tornare sulla retta via. Sono comunque convinto che sapremo uscire da questa situazione”.

Riproduzione riservata ©