Panucci: “Dopo l’1-0 siamo scomparsi”

Mediagallery

Mastica ancora amaro Panucci. Questa per lui è la seconda sconfitta in altrettante partite. Sapeva che la strada che aveva davanti era in salita, ma forse neanche lui si aspettava così tanto. Il tecnico però non vede tutto negativo: “Per sessanta minuti la partita è stata in equilibrio e loro non avevano creato niente di particolare. Dopo il gol regalato c’è stato un calo da parte nostra e non siamo stati più in grado di ripartire nonostante l’occasione finale di Galabinov. In questo momento ci gira tutto storto perché senza l’infortunio di Mazzoni la partita restava così perché loro non avrebbero mai segnato. Le scelte iniziali sono state dettate dal fatto che la squadra ha sempre giocato con il 3-5-1-1, ho tanti giocatori in rosa e scelgo chi mi convince di più. Adesso c’è da fare una grande prestazione contro il Lanciano senza guardare la classifica, ma essere consapevoli del momento”.

Lucida l’analisi di Emerson:  “Per un tempo abbiamo fatto quello che ci ha detto il mister, ma manca quella voglia e quella umiltà di far male all’avversario. Nella ripresa siamo stati troppo paurosi e leziosi e giocando contro una squadra forte come il Bologna non te lo puoi permettere. La nostra rosa è forte e può fare bene contro chiunque e nei primi 45 minuti lo ha dimostrato. Ora però è un momento difficile dove serve solo abbassare la testa e correre per cercare di uscire da questa serie di sconfitte. La classifica? Meglio non guardarla perché ora fa solo male”.

Riproduzione riservata ©