“Lovve tu lovve”, via all’asta per Cure Palliative

Mediagallery

Successo strepitoso per la camminata solidale organizzata dal gruppo “Lovve tu Lovve”. Domenica scorsa oltre 100 camminatori hanno preso parte all’iniziativa lanciata da Gino Schirripa e da altri amici che hanno deciso di unire una bella passeggiata a un evento di beneficenza. Grazie a questa iniziativa sono stati raccolti 1400,50 euro che sono stati devoluti all’Associazione Cure Palliative.
“Un ringraziamento sentito va a tutti quelli che hanno camminato e a tutti quelli che, pur non potendo, hanno comunque partecipato alla colletta per Cure Palliative – ha commentato l’organizzatore dell’evento – Un sincero grazie ai volontari della Svs, ai quali abbiamo devoluto la cifra di 180 euro, che ci hanno accompagnato con ambulanza e defibrillatore lungo la salita per arrivare a Montenero e al corpo della polizia municipale che ha consentito che tutto si svolgesse in massima sicurezza lungo il percorso e all’arrivo. Uno special thanks anche ai Camminatori Folli che si sono uniti a noi per questo scopo benefico. I nomi sono veramente tanti e non posso farli tutti. schiavone1Ma credetemi che il grazie di cuore spetta veramente a chiunque abbia contribuito al successo di questa manifestazione”.
Ma la camminata non finisce qui. Adesso la beneficenza di “Lovve tu Lovve” si sposa con il mondo del calcio. Al via infatti un’asta di beneficenza per Cure Palliative che si concluderà domenica 4 ottobre alle 12. In palio per chi vorrà partecipare le maglie e i pantaloncini dei due giocatori del Livorno Fedato e Schiavone. Per partecipare basta andare sulla pagina facebook “Lovve tu Lovve” e scrivere sulla bacheca la propria offerta in denaro per il completino da calcio dell’uno o dell’altro giocatore. Alle 12 di domenica 4 chi avrà offerto di più si aggiudicherà la maglia firmata.
E non finisce qui. “Tenetevi liberi per l’8 dicembre – dice Gino Schirripa –  dove ci sarà nuovamente da scendere in campo, camminare (e non solo) per beneficenza. A breve daremo tutti i particolari. Voi segnatevi sul calendario la data e pronti ancora a far del bene”

Riproduzione riservata ©