Jelenic ci crede: “Serve continuità nei risultati”

Mediagallery

Dal momento del Livorno al nuovo allenatore passando per la propria esperienza in amaranto. Jelenic ha fatto il punto riguardo questa stagione che piano piano sta volgendo al termine. Arrivato dal Padova, il centrocampista si è più volte dimostrato una pedina preziosa negli scacchieri dei vari allenatori. Lo sloveno spera che il suo futuro sia ancora all’ombra dei 4 Mori.

Jelenic, sei soddisfatto del tuo rendimento?
“Sì, anche se potevo fare qualcosa di più perché si può sempre migliorare ma l’importante è che sia utile alla squadra. In questa stagione ho fatto tutti i ruoli, mi mancano soltanto il portiere e il difensore centrale. Alla fine però decide sempre il mister anche se esterno è dove mi trovo meglio”.

Come si vivono tre cambi di allenatore?
“Noi siamo sempre stati uniti e dalla parte del mister. Abbiamo seguito le indicazioni di Gautieri, Gelain e ora Panucci anche se i risultati non sono arrivati. Quando si cambia tecnico non è mai facile perché deve conoscere i nuovi giocatori e ripartire da zero”.

Come sono cambiati i vostri allenamenti?
“Con la seduta al mattino, abbiamo più tempo di riposare e rilassarci. Prima arrivati al campo alle 3 e andavi via alle 6 e la giornata è finita”.

Il terzo posto è ancora possibile?
“Ora pensiamo al Vercelli che è una partita complicata. Non dobbiamo guardare oltre perché altrimenti perdiamo la concentrazione. Sarà una trasferta difficile ma se scendiamo in campo con il giusto atteggiamento possiamo fare il risultato”.

Come vedi il tuo futuro?
“Ora penso al Livorno e a finire bene la stagione. Se fosse per me sarei più che felice di continuare qui la mia avventura”.

Riproduzione riservata ©