Gautieri: “Bene così, ma serve più cattiveria sotto porta”

Mediagallery

Nelle parole di Gautieri si può sentire la soddisfazione per essere usciti imbattuti da un campo difficile come quello di Vicenza: “Siamo partiti bene nei primi dieci minuti – commenta ai microfoni di Radio Bruno – anche se dopo abbiamo subito un po’ il Vicenza. Nel secondo tempo, tranne nell’occasione di Varela, la squadra ha giocato con identità e creato pericoli. Il rammarico che al momento ho è quello di non poter avere tutta la rosa al completo perché tra infortuni e squalifiche non riusciamo mai a essere al completo. Ora vogliamo chiudere bene il girone di andata per poi giocarci tutto nel ritorno dove servirà maggiore cattiveria sotto porta perché in due partite abbiamo creato 12-13 palle gol finalizzandone solo una”.

L’ingresso di Cutolo ha rivitalizzato l’attacco amaranto: “Peccato, nel finale ci abbiamo creduto e potevamo portare a casa l’intera posta in palio. Questo punto fa morale e ci fa muovere la classifica. Ora però cerchiamo di chiudere il girone di andata nella migliore maniera. Noi dobbiamo continuare su questo percorso perché è a marzo dove conta il rush finale”.

Buona la prestazione del brasiliano Maicon: “Mi fa piacere vedere che ora gioco con maggiore continuità. Per me non conta il modulo, anche se magari con il 4-4-2 mi trovo meglio perché c’è più copertura dietro. Il Nel primo tempo abbiamo sofferto un pochino troppo anche se nella ripresa li abbiamo schiacciati”.

Grande protagonista della partita Mazzoni le cui parate hanno permesso al Livorno di uscire imbattuto: “Abbiamo incontrato una squadra in salute che gioca bene. Non penso che il Livorno abbia dato il massimo anche se portiamo via un altro punto in trasferta. Se riusciamo a fare la differenza fuori casa ci possiamo togliere soddisfazioni e, al momento, questo ci manca perché lontano dal Picchi abbiamo fatto pochi punti”.

 

Riproduzione riservata ©