Colomba: “Che amarezza perdere così”

Mediagallery

Il ritorno sulla panchina amaranto non è stato condito da un successo e Colomba non fa nulla per nascondere il suo sconforto: “Credo che debutto più amaro di così non ci potesse essere. Hai la palla gol per chiudere la partita e poi subisci gol. Occorre essere più risolutivi e maturare in certi episodi che possono decidere una partita. La squadra si è impegnata e ci ha messo tutta la buona volontà, ma non è bastato. Siamo nel precipizio, ma siamo in parecchi. Basta vincere una partita e ti porti avanti”.

Non può che esserci la delusione sul volto di Ceccherini: “Non riusciamo a racimolare punti nonostante sotto il nostro gioco. Il problema è che non la buttiamo mai dentro. Ci avviciniamo con difficoltà alla porta avversaria e il non segnare è la diretta conseguenza. Oggi era uno scontro diretto da non perdere assolutamente. Ad un minuto dalla fine non si può andare tutti in avanti lasciando solo tre difensori dietro. A volte bisogna capire che portare a casa un punto è meglio di zero. Negli ultimi minuti c’è stata troppa foga”.

Anche Fedato mastica amaro: “Oggi dovevamo vincere, non ci sono scuse. La classifica è preoccupante e tutti noi dobbiamo tirare fuori qualcosa di più. Non si capisce il motivo per il quale non riusciamo a gonfiare la rete. Dalle prossime partite spero anche io di poter dare il mio contributo. I giocatori ci sono però davanti serve più cattiveria anche se il non segnare non è sempre solo colpa degli attaccanti”.

 

Riproduzione riservata ©