Carpi-Livorno (in 10) 1-2. Gelain, che debutto

Mediagallery

Ottimo primo tempo degli amaranto che concedono una sola vera occasione al Carpi nei primi 45′, ma Mazzoni è super e devia in angolo. Livorno ordinato e spumeggiante: in rete con Luci al 16′ del primo tempo e ghiotta occasione (sfumata) per raddoppiare sempre nel primo tempo. Nel secondo tempo i padroni di casa partono forte e trovano la rete che accorcia le distanze sul raddoppio di Vantaggiato che firma una punizione magistrale. Finale thriller dopo l’espulsione di Ceccherini. Alla fine gli amaranto resistono (due pali e una traversa del Carpi), portano a casa i tre punti e secondo posto in classifica. Debutto al bacio per Gelain.

Le parole del presidente Spinelli – Contattato telefonicamente, il presidente Spinelli non può che gongolare: “Abbiamo tenuto duro sino alla fine conquistando tre punti meritati. Con l’espulsione di Ceccherini è normale aver sofferto più del dovuto ma ho sempre creduto nella vittoria. Gelain? Sono contento per lui, ho notato una squadra più equilibrata e compatta. Prendiamoci questa vittoria e che serva a tutto il gruppo per proseguire nel nostro cammino. Il mercato? Guardi, di qui a fine gennaio cercheremo di non cedere nessun giocatore. In ogni caso, non possiamo acquistare se prima non ci sarà qualche partenza. La rosa è completa e il mister non vuole affollamenti che potrebbero andare a rompere gli equilibri”.

Amaranto in campo con il 4-3-3 (Mazzoni Ceccherini Emerson Bernardini. Luci Gemiti Moscati Djokovic in attacco Jelenic-Vantaggiato-Siligardi). Galabinov a casa con 39 di febbre. Out anche Belingheri per un colpo alla caviglia.

PAGELLE

Mazzoni 7 Salva il risultato nel primo tempo con una parata super. Urla ai suoi per 95′,

Ceccherini: 5,5: tiene bene fino all’espulsione senza concedere nulla agli attaccanti avversari, poi lascia la squadra in 10.

Bernardini 6: chiude bene sugli attaccanti, di testa sono quasi tutte sue

Emerson 7: nella difesa a 3 è come rinato: mostra e dà più sicurezza a tutto il reparto

Luci 7,5 (Uomo Quilivorno.it): gioca tutti i 90′, forse non è ancora al top della condizione ma la consueta grinta su ogni palla e il gol di rapina spianano la strada ai suoi

Moscati 6: non spinge con la solita intensità, ma sulla fascia resta una “freccia” importante e i cross più pericolosi arrivano sempre da lui

Djokovic 6: poche sbavature, ma da lui ci si aspetta sempre qualche giocata in più

Gemiti: 6: corre su e giù lungo la fascia con piglio e autorità, forse non spinge come il collega di fascia Moscati

Siligardi 5: si divora una rete nel primo tempo, è egoista sull’azione che potrebbe portare alla terza rete il Livorno

Jelenic: 6,5: si muove bene nel tridente offensivo, buona intesa con Vantaggiato

Vantaggiato 7: punizione magistrale, roba da serie A.

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

SECONDO TEMPO

1′ Fischio di inizio

3′ Proteste del Carpi per una presunta trattenuta di Ceccherini in area su Di Gaudio, ma l’attaccante ha accentuato e l’arbitro non fischia

5′ Jelenic recupera palla a centrocampo su un rimpallo e innesca un contropiede 2 vs 2 ma Siligardi non riesce a scartare il difensore in area e l’azione si perde

7′ GOOLLLLLL Siligardi fermato fuori area in posizione centrale, l’arbitro fischia il fallo, sacrosanto, e ammonisce. Punizione magistrale di Vantaggiato che la infila nel “sette”. Traiettoria imparabile.

13′ Contropiede 3 vs 1 del Livorno. Siligardi solo davanti al portiere si intestardisce forse un po’ troppo e prova l’azione personale, entra in area ma il tiro è debole e finisce tra le braccia del portiere

18′ Esce Jelenic, entra Gonnelli

26′ Espulso Ceccherini per doppia ammonizione. Entrata “a martello” valutata un po’ troppo decisa dall’arbitro. Entra Maicon, esce Siligardi

27′ Palo del Carpi

33′ Rocambolesca azione del Carpi in contropiede. Prima la traversa in area di un giocatore e poi sulla respinta, Lasagna, a porta spalancata stampa la palla sul palo che poi esce. Sugli sviluppi dell’azione mister Castori espulso per proteste.

36′ Esce Vantaggiato, entra Jefferson

43′ Accorcia il Carpi al termine di una azione prolungata in area

45′ 5′ di recupero (l’arbitro indica 4 minuti poi ne aggiunge uno durante il recupero)

50′ Fine partita.

IL PRIMO TEMPO

Fischio di inizio, batte il Livorno (in maglia gialla)

1′ Moscati crossa dalla sinistra per Siligardi che aggancia in area ma viene stoppato e il Carpi riparte

2′ Corner per il Carpi, mette fuori Vantaggiato

5′ Nuovo cross di Moscati, si inserisce Jelenic in diagonale che disturbato dal difensore non riesce a controllare e la palla finisce sul fondo

7′ Corner del Livorno ottenuto con un tiro dalla distanza di Jelenic deviato, la palla nel mezzo ma l’azione si perde e finisce in fallo laterale

8′ Da fuori area tiro insidioso di Vantaggiato, incertezza del portiere con la palla che gli rimbalza sul petto e poi finisce in angolo. Corner però sprecato dagli amaranto

14′ Primo tiro del Carpi ma è innocuo e finisce sul fondo

16′ GOOOOOOLLLLLLL di Luci. Angolo del Livorno. Il capitano è il più rapido a colpire di testa nell’area piccola, il portiere riesce a respingere ma la palla rimane sulla linea e Andrea è lesto a ribadire in porta con il destro. Poi la corsa sotto la curva dei tifosi. Prima rete in campionato

23′ Palla al bacio di Siligardi che si libera in area del marcatore e mette in area rasoterra all’altezza del dischetto di piatto ma i due compagni di squadra si fanno trovare troppo avanti rispetto alla palla, sfuma l’azione

30′ Azione insistita del Carpi, Letizia e Di Gaudio i più dinamici, traversone tagliato ma troppo morbido, facile uscita per Mazzoni

38′ Super contropiede del Livorno, in tre passaggi gli amaranto arrivano nell’area del Carpi ma il passaggio finale di Jelenic sbatte fortuitamente sulle gambe di un difensore ,Vantaggiato non approfitta e palla al portiere

41′ Corner Carpi. Mazzoni respinge con il pugno, la palla arriva a Di Gaudio che di controbalzo colpisce, ma la palla finisce alta sopra la traversa

45′ Mazzoni super: il portierone vola e devia in angolo un bellissimo tiro del numero 10 del Carpi che si libera dal limite e scarica a botta sicura. Mazzoni ci mette la mano di richiamo.

 

Riproduzione riservata ©