Brescia – Livorno 1-3. Tris scacciacrisi?

Finisce come all'andata. Gli amaranto si impongono per 1-3 al Rigamonti. Una vittoria che vale doppio. Per il morale e per la classifica: amaranto a 27 punti. Il Brescia finisce la gara in 9

Mediagallery

Finisce come all’andata. Gli amaranto si impongono per 1-3 al Rigamonti di Brescia (alla prima sconfitta in casa). Una vittoria che vale doppio. Per il morale: gli amaranto non vincevano dal 31 ottobre 2015. E’ il settimo successo in campionato. Il terzo in trasferta. Per la classifica: la squadra di Panucci sale a 27 punti ed esce dalla zona calda (leggi playout). Un successo scacciacrisi? Forse sì, considerato che sotto la gestione Mutti i punti conquistati sono stati solo 3. Pinsoglio grande protagonista. E’ senz’altro stato fra i migliori in campo (due parate decisive) assieme a Vantaggiato, un pericolo costante per la difesa avversaria, autore della prima rete.
Era la prima gara di Panucci dopo il ritorno in panchina. Il mister, squalificato, ha seguito la partita in un box dalla tribuna e a un certo punto, dopo l’espulsione del centrocampista del Brescia, è stato pure avvicinato da alcuni tifosi evidentemente non contenti della decisione arbitrale. La chiave del match è stata proprio l’espulsione. In 2 minuti (dal 13esimo al 15esimo del secondo tempo) il Livorno ha prima raddoppiato con Jelenic e poi ha messo il sigillo con un imperioso stacco di testa di Borghese. Non possiamo non dire che il primo e il secondo gol sono arrivati anche grazie a due svarioni degli avversari, ma in questo momento meglio forse non brillare nel gioco e portare a casa i tre punti piuttosto che tornarsene a casa a mani vuote e con tanti rimpianti per le occasioni non sfruttate.

Le pagelle

Pinsoglio 7 Con due grandi parate (una per tempo) salva il risultato

Borghese 7,5 Suo il sigillo finale con uno stacco di testa imperioso

Vergara 6,5 Lotta su tutti i palloni concedendo poco al suo diretto avversario

Moscati 7 Ara la fascia in più di una occasione con piedi e cuore

Gasbarro 6,5 Si danna per recuperare i palloni

Schiavone 7 Mostra buona personalità, nelle ripartenze dà il meglio di sé

Baez 7 Dimostra di avere buona tecnica, ha fatto vedere cose interessanti

Luci 7 Trascina la squadra mettendo ordine a centrocampo dettando i tempi delle azioni

Jelenic 7,5 Da buon opportunista non si fa sfuggire l’assist involontario di Caracciolo e infila l’1-2

Vantaggiato 8 Un pericolo costante per la difesa avversaria fa a sportellate sulle palle alte con la difesa avversaria. Ha il merito di aprire le marcature. Sarebbe stato un 9 se avesse realizzato, viste le diverse palle-gol, la sua personale doppietta

Vajushi 6,5 Ci mette sempre carattere e grinta nella sue giocate: un esempio

La cronaca del primo tempo

3′ Errore di Borghese del Livorno che non stoppa un lancio avversario mettendo Gejo davanti alla porta. Miracolo di Pinsoglio che devia in angolo!

5′ Colpo di testa di Antonio Caracciolo del Brescia sugli sviluppi di un corner: pallone sul fondo.

8′ Tiro di Lancini del Brescia da dentro l’area, la palla sbatte su un braccio amaranto ma l’intervento viene giudicato involontario dall’arbitro.

15′ Scontro di gioco in area fra Gejo e Pinsoglio. Gioco fermo. Poi il portiere livornese torna in piedi

19′ GOOOOOOOOOOOOOOOL LIVORNO Punizione per il Livorno. Gli amaranto si affacciano per la prima volta nella metà campo avversaria. Calcia Vantaggiato colpendo la barriera. Sugli sviluppi dell’azione, Vantaggiato approfitta di una respinta maldestra di un difensore e di controbalzo, di poco fuori area, la infila sotto la traversa. Decimo gol in campionato per Vantaggiato

24′ GOL BRESCIA Cross di Mazzitelli dalla sinistra e al volo l’ex Udinese Gejo segna con il piatto anticando tutti quanti. Pinsoglio incolpevole

34′ Primo angolo per il Livorno. Borghese salta più in alto di tutti nell’area piccola ma la palla finisce sopra la traversa

44′ Schiavone gran botta dalla distanza, palla di poco fuori alla destra del portiere

45′ 1′ di recupero.

Secondo tempo

10′ GOOOOOOOOOOOOOOL LIVORNO Primo tiro del secondo tempo del Livorno. Rinvio sbilenco di Caracciolo in area, la sfera arriva a Jelenic che di sinistro incrocia battendo il portiere avversario

13′ Martinelli espulso per una spallata a Vajushi. Punizione per il Livorno. Rosso diretto per il centrocampista del Brescia

15′ GOOOOOOOOOOOOOOOOL LIVORNO Zuccata di Borghese che nell’area piccola svetta e infila in porta la punizione.

(Tensione allo stadio. Panucci, squalificato, sta seguendo la partita in un box in tribuna ed è stato avvicinato da alcuni tifosi avversari dopo l’espulsione di Martinelli)

23′ Entra Lambrughi, esce Baez

24′ Punizione dal limite per il Livorno per un fallo subito da Vajushi. Colpo insidioso rasoterra di Vantaggiato che per poco non entra in porta

26′ Vantaggiato ammonito per aver segnato a gioco fermo

28′ Lancio in contropiede per Vantaggiato che si libera, entra in area e fa partire un rasoterra potente: di poco a lato

37′ Pinsoglio respinge con i piedi un tiro ravvicinato di Gejo

45′ 3′ di recupero. Fallo al limite dell’area su Jelenic. Si accende una rissa. Biagianti (ammonito) e Caracciolo faccia a faccia hanno un chiarimento, poi la situazione rientra alla normalità. Batte Schiavone: la palla sbatte sulla barriera e finisce in angolo. A gara finita rosso per Coly.

Pillole di mercato – Pasquato ha chiesto ufficialmente la cessione. Doveva rientrare nello scambio con Sansone, il cui arrivo però sembra sfumato: l’attaccante ha uno stipendio di oltre 200 mila euro e se la Sampdoria non paga una parte l’affare salta. Per il centrocampo piacciono sempre Salifu e Donati, ma finché non ci sarà la cessione di Biagianti in entrata rimane tutto e fermo.
Per la corsia destra piace Ferreira della Sampdoria ma il giocatore non vuole scendere di categoria. Il Perugia ha chiesto Moscati ma per ora il Livorno ha detto no.


 

Riproduzione riservata ©