I Lions abbassano la criniera a Firenze

Mediagallery

I Lions Amaranto Livorno perdono (in modo severo) il loro primo impegno del 2015, ma conservano la quarta piazza in graduatoria e mantengono il punticino di margine sulla più immediata inseguitrice, quel Terni sconfitto – a sorpresa – 22-10 a Gubbio. Per i labronici, nonostante il pesante stop (33-7) rimediato sul difficile campo della Florentia, il cammino verso la ‘meta’ play-off, non è certo compromesso. La classifica dopo le prime tre giornate del girone di ritorno della serie C, raggruppamento F: Firenze’31 cadetto* 36 p.; Florentia 30; Cus Siena 24; Lions Amaranto Livorno* 17; Terni** 16; Gubbio* 15; Città di Castello 5. *Firenze’31 cadetto, Lions e Gubbio hanno già osservato, in questo girone di ritorno, il loro turno di riposo e dunque figurano con una partita in meno. **Terni sconta 8 punti di penalizzazione. Al termine della regular season le prime 4 daranno vita ai play-off. Nel prossimo impegno, il 25 gennaio, i ragazzi allenati da Conflitto, Gragnani e Cannavò ospiteranno il Cus Siena. Meritato il successo della Florentia, ma penalizzante per i Lions, nelle dimensioni, il punteggio di 33-7. Basti pensare che fino al 72′ la situazione era di 14-7 e solo negli ultimi minuti (73′, 79′ e 84′), i gigliati hanno trovato le tre mete del definitivo allungo. La marcatura bonus dei (validi) gigliati è giunta nell’ultimo minuto dei regolamentari. In tutto cinque le mete dei ragazzi di Ghelardi, che con i cinque punti raccolti hanno consolidato la seconda piazza e messo in cassaforte l’accesso ai play-off. Sono i Lions, al 21′, a sbloccare il punteggio. In meta, sulla bandierina destra, capitan Scardino, dopo un’astuta iniziativa del mediano Calvetti. Dall’angolo, Magni trasforma: 0-7. La Florentia, che grazie al lavoro della propria mischia tiene più a lungo il possesso dell’ovale, rovescia la situazione con le marcature del terza linea Goretti (33′) e del tallonatore Mattei (44′), condite dalle trasformazioni dell’apertura Dario Valente. All’intervallo locali in vantaggio 14-7. Nella ripresa, complice l’uscita dal campo del tallonatore Michele Valente, i Lions incontrano soverchie difficoltà nelle touches. La Florentia può amministrare un ingente numero di palloni e, alla distanza, con le mete del terza linea Baggiani e di Dario Valente (per lui doppietta), prende il largo. Lo stesso mediano di apertura sigla altre due trasformazioni, fissando il risultato sul 33-7. La lotta per le ultime due piazze utili per l’accesso ai play-off verranno decise nelle restanti quattro giornate. I Lions, dopo l’incontro con il Cus Siena, se la vedranno in trasferta con il Gubbio (squadra tornata in corsa), in casa con il Terni e in trasferta con la capolista Firenze’31 cadetto. Urge alzare i giri del motore. Lo schieramento battuto dalla Florentia: Ubaldi; Novi (29′ st Del Moro), Tamberi, Santoni (26′ st Uccetta), Gaggini; Magni, Calvetti; Scardino, Biagi (Petrantoni C. 14′ st), Montagnani (19′ st Pulaha); Bertini, Sarno (9′ st Ciandri); Umpetti (42′ st Bertuccelli), Valente M. (1′ st Lorenzoni), Ciapparelli. Su radionuovanetwork.com, l’emittente web che ha mandato in onda la radiocronaca diretta della partita, saranno trasmesse le interviste post-gara a Dario Valente, mediano di apertura e capitano della Florentia (lunedì 12 alle 19,15) e ad Alessandro Gragnani, uno dei tre tecnici dei Lions (martedì 13 alle 19,15).

Riproduzione riservata ©