Gli Etruschi festeggiano 20 anni in Fortezza Vecchia

L'evento è in agenda il 13 settembre, dalle 21,30, e si intitola #20ennaletruschi. Sarà una festa... senza mischie e senza placcaggi. L'ingresso è aperto a tutta la cittadinanza

Mediagallery

Il 1995, per lo sport mondiale, è passato alla storia per i festeggiamenti di Nelson Mandela per il primo titolo iridato di rugby conquistato (in casa) dal Sudafrica. In quello stesso anno, alla fine dell’estate, qualche migliaio di chilometri più a nord di Città del Capo, di Johannesburg e di Durban, ha visto la luce la società rugbistica degli Etruschi Livorno. Socio fondatore è stato Gino Galletti, che, inizialmente, del club verde-amaranto era tutto-fare (presidente e allenatore). Da allora, dal primo campionato (C2 95/96) disputato dagli Etruschi, molta acqua è passata sotto i ponti. La società livornese, in questi due decenni, è cresciuta in modo esponenziale. In questo 2015, al di là di una prima squadra pronta, dal 18 ottobre, a disputare il suo 21° campionato federale consecutivo, il sodalizio verde-amaranto può vantare un florido vivaio. Tantissimi sono i giocatori protagonisti nelle varie under: ‘Etruschini’ che nel 1995 non erano ancora nati. Per celebrare i propri primi 20 anni di vita, la società degli Etruschi ha organizzato una grande festa, in programma all’interno della struttura della Fortezza Vecchia. L’evento è in agenda il 13 settembre e si intitola #20ennaletruschi. Sottotitolo: “20 anni di battaglie verdi amaranto”. Sarà una festa.. senza mischie e senza placcaggi, ma con tanto divertimento, garantito dalle 21,30 dalla musica di Luca Solimano e dalle 22,30 dalla musica del dj set Daniele Rovai. Guest star i ragazzi under 18 e under 16 del Granducato Rugby. L’ingresso è aperto a tutta la cittadinanza.

Riproduzione riservata ©