Coppa Liberazione, vince il Venezia

Mediagallery

di Gianni Stampa

Il Trofeo della Liberazione al Venezia. Due vittorie, nel 10 e nel 4, ed un terzo negli under 18. I biancorossi, del presidente Gigi Suardi, si sono presentati con un biglietto da visita in neretto alla prima gara della stagione.
Gli Scali Novi Lena hanno fatto il pieno sulle spallette e sul Ponte Girevole, grazie anche alla bella giornata estiva. Il primo “sparo” per la categoria under 18. Cinque le sezioni nautiche in gara che hanno effettuato il percorso di 900 metri, raccogliendo gli applausi del pubblico. Ed i giallorosso del Pontino hanno realizzato un tempo importante, tanto da staccare di 12” il Borgo Cappuccini, e di 16” il Venezia. A fine gara Aldo Lemmi, il cuore della cantina biancorossa, si coccolava i suoi “bimbi”. Subito dopo partiva la gara riservata alle gozzette senior 4 remi. Poco prima della partenza due forfait, San Jacopo ed OvoSodo, quindi in gara solo sei sezioni nautiche. Qui il Venezia dava 9” al Salviano e 12” al Borgo Cappuccini.

L

Subito dopo faceva la sua entrata in scena la “Libera Banda” dell’Svs diretta dal maestro Filippo Ceccarini, con musiche dedicate alla Festa della Liberazione, e con “Ciao Bella Ciao” l’applausometro è salito di molto. Ecco che contemporaneamente scendevano in acqua le “Bimbe”. Tre gli equipaggi in gara. Non avevano rivali, visti i tempi, le ragazze bianconere del Borgo Cappuccini.
Dopo una pausa, sempre con il sottofondo musicale della “Banda” di Ceccarini, scendevano in acqua i gozzi a 10 remi: 1400 metri ed anche qui sono stati registrati due ritiri, Livorno Sud e Salviano, quindi in gara solo sei gozzi. Il podio più alto si tingeva di biancorosso, con l’OvoSodo distante otto secondi.

L

Al termine tutti sul palco per le premiazioni ed il motivo più ascoltato è stato sulle note del “Cavallino rosso”. Per le premiazioni sono saliti sul palco Laura Bandini, presidente del Comitato Trofeo della Liberazione, Monica Ria, consigliere comunale,  dottor Benifei, figlio di Garibaldo, Vittorio Pasqui, presidente Comitato Palio Marinaro ed il tenente Francesca Dabbicco, in rappresentanza della Capitaneria di Porto.
L’organizzazione inoltre aveva indetto un concorso fotografico per immagini, che dovevano interessare le gare dell’evento. Nei prossimi giorni la giuria prenderà visione delle foto consegnate e la premiazione avverrà all’interno della Coppa Risi’atori, in programma il 31 maggio. E’ stato premiato invece il vincitore per il concorso del Logo della manifestazione, indetto per gli alunni delle scuole. Ha ritirato il premio Mattia Prestigiacomo, classe 3° Blag della scuola “Vespucci-Colombo”, con l’insegnante di riferimento Colombetti. Nella giuria facevano parte il pittore Umberto Falchini, ed i grafici Luca Gennai e Stefano Pilato. A Mattia è andata una fornitura di materiale didattico, per l’anno scolastico 2015/2016, del valore di 250 euro, offerta dalla Unicoop Tirreno. Speaker della manifestazione Massimiliano Bardocci.
Alla sezione Venezia, oltre alla trofeo, è andata anche la targa del nostro giornale. A consegnarla il nostro collaboratore Gianni Picchi.

L

Un plauso per l’organizzazione alla Sezione Nautica “Labrone” con la “regia” di Massimo Lunardi.
I risultati delle gare
Under 18
1° S.M.Pontino 6’05”.7
2° Borgo C. 6’17”.7
3° Venezia 6’21”.5
4° Salviano 6’48”.3
5° Labrone 6’49”.7
Team S.M.Pontino: Timoniere: Biagi Vogatori: Quercioli, Magni, Chimenti, Paoli All. Vignale

L

Gozzette 4 remi Femminile
1° Borgo C. 6’25”.4
2° Labrone 7’07”.1
3° Salviano 7’31”.4
Team Borgo Cappuccini – Timoniere: Pellegrini Vogatrici: Guarnieri, Perugini, Locci, Volpi, All. Biagini
Gozzette 4 remi Senior
1° Venezia 8’46”.9
2° Salviano 8’57”.4
3° Borgo C. 8’58”.7
4° Labrone 9’10’”.6
5° Livorno Sud 9’14”.6
6° S.M.Pontino (9’11”.0)

L

Team Venezia- Timoniere: Crovetti Vogatori: Meoni, Voliano, Piova, Giorgi ( Pucci) All. mazzoni
(la giuria ha relegato all’ultimo posto il Pontino perché ha passato la boa del traguardo a sinistra, invece che a destra)
Gozzi a 10 remi Senior
1° Venezia 7’39”.8
2° Ovo Sodo 7’47”.9
3° Borgo C. 7’56”.6
4° Labrone 8’02”.6
5° S.M.Pontino 8’09”.1
6° S.Jacopo 8’10”.1
Team Venezia- Timoniere: Moneta Vogatori: Baldacci,, Mattiazzi, Del Bono, Giuliani, Corsi, Ferretti, Lomi, Novelli, Ferroni, Pedani, Mannucci All. Pedani
Prossimo appuntamento: mercoledì 20 e giovedì 21 maggio per il “Palio dell’Antenna”, campo di gara Scali Novi Lena

Riproduzione riservata ©

34 commenti

 
  1. # piova

    Il del bono ha fiato da vendere

  2. # monica

    forza ragazze del Borgo, siete le migliori!!

  3. # amaranto67

    6 soli gozzi alla partenza…. quando capiranno che continuando con questi sciagurati discostamenti dalla tradizione e dai colori amati si distrugge questa stupenda manifestazione?

  4. # dalla spalletta

    Con tutti i recordman che aveva in barca il Borgo, pensavo vincesse a mani basse…forse 1400m sono troppo pochi per esprimere il loro potenziale.
    Viva il Borgo World Record!!

  5. # gino

    Ti piace vincere facile? ???

  6. # vogatore

    Da vogatore vorrei dire una cosa… Abbiamo bisogno del supporto delle persone, del pubblico… come ogni anno ci facciamo in 4 per arrivare a fine stagione, tra sacrifici nostri, dei dirigenti, e di tutte le persone che sono dietro alle cantine.. Capisco il disappunto di chi non accetta l’accorpamento, il non vedere più i colori dei propri rioni.. ma che colpa ne abbiamo noi vogatori? Anche io preferirei che non fosse così, ma solo con l’aumento dell’interesse da parte dei concittadini e con la mobilitazione collettiva credo che si possa davvero riportare agli splendori questo magnifico sport!

    Dateci una mano, venite a vedere le gare, tifate per chi “dovrebbe” rappresentare il vostro rione, contribuite a rendere fiera questa città dei suoi valori e delle sue tradizioni.. facciamo rinascere il PALIO!

  7. # Gio

    Con tutto il rispetto per il Venezia che fa un grande lavoro per la propria sezione, che noia sempre i soliti a vincere, il palio e’ proprio ai minimi storici…

  8. # Dal ponte girevole

    hai ragione spettatore dalla spalletta, questa gara non esaltava le doti dei numerosi recordmen del Borgo Cappuccini. Sicuramente alla risiatori verra fuori il potenziale dei pluricampioni del mondo. Io tanto sono sul ponte girevole…

  9. # Agliata

    Ma i World Record The Best in The Universe??? Ahahhhhah
    I gozzi e un sono numeri!!!!!!

  10. # amaranto67

    ma un penserai mia che sia casuale vero? è 30 anni alcune cantine lavorano per creare lo squilibrio che ha portato a questa monotonia… c’hanno vaini e potere e l’hanno usato per creare regole e regolamenti che mettessero tutti gli altri all’angolo, l’accorpamento un penserai mia che non sia farina del loro sacco? con meno vaini perche dividere in 16? cosi hanno accorpato, ma guarda caso nessuno dei loro rioni. tutti si vole vince ed è anche giusto adoperarsi per riuscirci ma non cosi, cosi hanno distrutto il palio e allontanato la gente da questa bellissima tradizione cittadina.

  11. # Dal molo della lips

    Dalla gara di domenica abbiamo riscontrato che…. Oltre la netta superiorità del Venezia, il remergometro in mare AFFONDA

  12. # archimede

    «ogni corpo immerso parzialmente o completamente in un fluido riceve una spinta verticale dal basso verso l’alto, uguale per intensità al peso del volume del fluido spostato»
    motivo per cui i remergometri non galleggiano!!!
    la voga non e’ solo numeri di display!
    hai voglia a fare i record, se non tieni di conto di come voghi, della fluidita’ della barca, etc etc, se monti in barca gente che starebbe bene accanto a te sul ponte…e’ gia’ buono arrivi come arrivi… giusto perche’ ad altri gli manca tutto: dalla struttura di cantina, ai timonieri, hanno tre quattro bimbi del primo anno o hanno ritirato la barca da due settimane!!! c’e’ un abisso tra chi sta vincendo da anni e tutti gli altri; state vedendo un altro sport o date giudizi solo in base a cosa c’e’ scritto sulla barca???

  13. # amaranto67

    siete da ammirare, davvero, per l’impegno e la passione che spendete sui remi per amore di questa città… questa disaffezione non è certo colpa vostra ma non puoi ragionevolmente chiedere a un rionaro di appassionarsi a un gozzo che per lui non ha alcun significato… il palio non è sport, si soffre e gioisce per i propri colori con un attaccamento che passa di padre in figlio …. questi sentimenti non si inventano, non si possono ricreare a comando solo perchée 10 persone hanno deciso che la storia non ha significato… ti faccio anche notare che questi accorpamenti son stati fatti senza alcun criterio… antignano e ardenza insieme è quasi come pensare di fare la pisorno…

  14. # Dallo spazio

    Pensavo galleggiasse.

  15. # Ho visto tanti musi lunghi alle Cantine

    Eppure ieri i canottieri non c’erano a bordo del Venezia…però il Borgo è arrivato terzo con due campionissimi del remoergometro.
    Avranno avuto sicuramente sfortuna, non riesco a darmi altre spiegazioni…

  16. # L omino che pescava alla lips

    Comunque complimenti al Venezia e al ovosodo che sono riusciti a battere i famosi uomini dei record del borgo cappuccini…. Il remergometro in mare AFFONDA

  17. # Trombettista solitario

    Mi avevano chiesto di suonare l’inno alla gioia all’arrivo del borgo…invece m’è toccato sona il requiem!!

  18. # Ale

    Purtroppo le gare remiere a Livorno perdono ogni anno sempre più pubblico e prestigio, dispiace per i vogatori e per chi sta dietro alle cantine per pura passione, io purtroppo da quando ci sono stati gli accorpamenti e la mia cantina è stata unita ad altre non ho più seguito niente; è come se il Livorno fosse stato unito a Pisa e Lucchese, impossibile per chiunque tifare credo…
    al solito le cantine più potenti si sono naturalmente salvate da tutto questo, ma le gare remiere hanno perso tutto il fascino e valore, il Venezia dall’alto del suo budget vince ormai ogni anno senza storia, e sinceramente anche
    per chi tifa la cantina biancorossa non credo ci sia molto da esultare, visto che mi sembra diventato come una ferrari che corre contro le cinquecento, della serie ti piace vincere facile…, o si fa la ristrutturazione vera
    che riporta il Palio la bellissima competizione che era, con tutte le cantine ogni anno che se la possono giocare fino in fondo o la fine delle gare remiere, dispiace dirlo, è molto vicina…

  19. # eccoli!!

    50 e 50 da record? Bo? Forse 5 e 5 da torta diaccia!!

  20. # giustiziere

    chi ha fatto i record se l è goduti e basta,non ha puntato il dito a nessuno,la barca è un altro mondo,onore ai veneziani….non capisco cosa c entri attaccare subito il borgo e chi ha fatto i record,godetevi le vostre vittorie,chi fa commenti gratis attaccando chi è stato umile….è solo invidioso,e c ha l animo del pezzente…..per come è diventato ora il mondo dei gozzi,molto piu soddisfacente fare un record mondiale anche del cavolo,che vincere gare qui,che se ti sposti a cecina un sanno nemmeno cos e’ un gozzo…..e per finire capisco dai commenti che ne devono aver parlato molto di questi recordman,ottima pubblicità per loro…..

  21. # cavalier selvaggio

    il remoergometro affonda in mare,ma in cantina no,senti se qualche veneziano,ha voglia di perde la ghigna testa a testa invece di nascondersi in barca….

  22. # karl

    Nascondersi in barca? Tanto è sono arrivati ultimi !!!

  23. # Mr.Big

    vi parlo da ex vogatore a guidatore di gabbianella con supporto del piccolo bagaglio conquistato nel tempo!!…
    Io non giudico chi fa i world record perché soddisfazioni personali..quindi non sta a me puntare il dito..ma vi posso garantire che i famosi fondi illimitati del Venezia non sono così illimitati come dite!
    L unica cosa che rende grande il VENEZIA e ‘in primis il team di persone che stanno dietro ai vogatori che sono lì tutti i giorni non per i soldi ma per la gloria di veder i loro colori vincere…e dopo quei ragazzi che ogni giorno da settembre sono li a battere la “ghigna” sul remergometro sui pesi lottando fra loro x raggiungere un unico obbiettivo comune:
    La vittoria!!…
    Quindi non direi che ci piace vincere facile!!..
    Ci piace vincere e basta perché è l unica cosa che conta!!..
    E ricordate che tanti rioni anni a dietro avevano 12canottieri su un gozzo da 10ma arrivavano lo stesso dietro!!..
    Lo ammetto che il palio sta scemando del suo spettacolo a causa dell egemonia del Venezia ma la colpa non è solo del Venezia,ma anche di tutte quelle persone che non si sono rimboccate le mani come nel armo bianco rosso per poter arrivare a competere con gli stessi!!..

  24. # Brutto

    La più bella partenza degli ultimi 50 anni! Sembra una Galea romana. Tipica partenza da remoergometro!

  25. # cavalier selvaggio

    singolarmente non sono nessuno…..

  26. # archimede

    Brutto, mi sa che hai centrato il problema…
    non e’ per invidia come qualcuno pensa, ma non lo vedete come vogano??? Bravi a fare i record, ma quella voga li… e fosse solo la partenza…
    ma come potevano asserire (come ogni anno) di voler vincere la Risiatori??
    Comunque massimo rispetto per i ragazzi che si impegnano ogni giorno e chi ci passa le giornate a seguirli.

  27. # karl

    sarà anche così, ma nel gozzo sono 10 vogatori più timoniere. questa è una gara remiera non una gara di sollevamento pesi. Saluti

  28. # pacitto reloaded

    Singolarmente? Ma perché hanno re introdotto la scia? Allora eccomi!

  29. # amaranto67

    Che il venezia abbia una struttura di primo piano è indubbio, con tutto ciò, non ha risorse illimitate ma di sicuro ce n’è tante di più del Labrone… penso su questo si possa concordare… vogliamo discute su quanti veneziani doc sono sur gozzo? questa pratica del piluccare i vogatori migliori è stata l inizio della fine… e purtroppo invece di sanzionare chi faceva residenze fittizie note a tutti siccome conveniva a chi aveva voce in capitolo s è finita per legalizzarla ben sapendo che un quercianella e un colline coteto non avrebbero mai potuto competere con venezia borgo e compagnia bella in termini di attrazione e questo, oltre a essere contrario allo spirito del palio che dovrebbe esser e uno scontro di rionari, non è giusto eticamente… cosi oggi i vogatori li vedi un anno sur sarviano , poi sur borgo e poi su un gozzo ancora… pare i’r gioco dell’oca…

  30. # Brutto

    Per caso passavo dalle cantine, e ho visto uno che riprendeva la gara. Il giorno dopo ho scoperto essere l’allenatore del Borgo…per favore suggeriamoli un titolo per questo magnifico film…

  31. # Fateride

    Che tristezza…..6 gozzi soli…equipaggi di 50 anni….tra il palio e il torneo alle cinque querce over 40 ormai non c’è più differenza….finito tutto…e il bello è che vi siete ammazzati da soli….buttando nel cesso la tradizione a favore della “tecnica”, pensando di essere tutti olimpionici o allenatori veri, permettendo di far vogare l’Agamennone e i Marcucci e allontanando i giovani dei quartieri, mettendo i seggiolini piatti, i remi in carbonio, allenandovi 10 mesi, prendendo le bombe e gli aminoacidi…..poi…appena i soldi sono finiti i canottieri sono spariti, i remi da 300 euro l’uno non li ripara più nessuno, le barche non ve le tingono nemmeno più….

  32. # ORIOLINO

    LA GENTE FAREBBE ATTIVITA’ SPORTIVA LO STESSO IN ALTRI POSTI E PAGHEREBBE, ALLORA E’ MEGLIO CHE SI ALLENI NELLE SEZIONI NAUTICHE… VIA SU ” FATERIDE ” IL TUO COMMENTO E’ PRESSO CHE’ INUTILE… E COMUNQUE REMARE ALLA VECCHIA MANIERA E’ DANNOSISSIMO ALLA SALUTE… QUINDI VIVA IL SEDILE FISSO CON SEGGIOLINI PIATTI DOVE SCORRE IL SEDERE

  33. # #fateride

    Mah…Oriolino. …ti auguro di trovare già da questo anno 88 vogatori per continuare a vogare. ….

I commenti sono chiusi.