Don Bosco: “Futuro di primo livello grazie a chi ci sostiene”

Mediagallery

Un passato glorioso, un presente di sostanza e un futuro di primo livello grazie ai tanti amici che sostengono l’attività della prima società di pallacanestro di Livorno per numero di squadre giovanili (ben 8, cosa unica in Toscana) e per risultati.
Il Don Bosco quest’anno parteciperà infatti alla serie B, terza categoria nazionale, portando in alto i colori della nostra città in una panorama sempre più competitivo e ricco di impegni sportivi ed economici.
“La scorsa stagione è stata davvero magica – commenta Edoardo Tamalio, 29 anni e responsabile dell’area Comunicazione e Marketing della società di via Pera – siamo riusciti ad arrivare ad una sofferta ma meritata salvezza con la prima squadra in un campionato ostico come quello della B e nel settore giovanile con la nostra Under 19 abbiamo strappato l’ingresso ai quarti di finale perdendo solo contro i campioni d’Italia di Casalpusterlengo e contro Venezia, piazzatesi seconda. Siamo quindi tre le prime otto formazioni d’Italia e questo ci riempie di orgoglio. Con i più piccoli invece abbiamo consolidato l’obiettivo di farli crescere in un ambiente competitivo ma sano e ricco di valori, di farli divertire sotto il minimo comune denominatore del buon basket”.
Un impegno notevole portare avanti tutte queste attività a grandi livelli…
“Esatto. Proprio per questo dobbiamo dire un grazie enorme a chi ci è sempre stato vicino e a chi continua ad esserlo come i nostri main sponsor, Cfg, Carismi e Drass che ci consentono di mandare avanti progetti ambiziosi e importanti e di conservare la qualità soprattutto per i nostri settori giovanili offrendo un’attività di primo livello. Quest’anno ad esempio abbiamo già ben 165 bambini iscritti al corso di mini-basket, un vero successo”.
La prossima stagione è alle porte con un campionato assai impegnativo come quello della B.
“Siamo felicissimi di rappresentare la città in questo panorama nazionale. Essendo la prima squadra di Livorno siamo caricati di responsabilità e questo ci riempie  di orgoglio. E, anche in questo caso, grazie all’impegno della Drass, azienda leader nel settore delle Tecnologie Sottomarine, abbiamo già provveduto all’iscrizione e a saldare i debiti nei confronti della Lega e  della Federazione proprio grazie alla puntualità e al sostegno di Drass”.
Progetti per il futuro?
“Il nostro obiettivo è quello di tornare a calcare il prima possibile i palcoscenici di serie A. Adesso pensiamo però a fare un buon campionato e, grazie anche agli ultimi acquisti, sono sicuro che potrà essere così”

Riproduzione riservata ©