De Laurentiis bacchetta Spinelli: "Il mercato? Non elemosini altrimenti rinunci alla A"

Mediagallery

LIVORNO – A margine dell’assemblea di Lega non sono mancate le “solite” frecciatine tra i presidenti delle varie società di serie A. Una routine che proprio non ne vuole sapere di smettere. Protagonisti questa volta sono De Laurentiis e indirettamente Spinelli, chiamato in causa dal patron del Napoli. La scintilla è scoppiata a causa di una frase di Spinelli sulla ripartizione dei diritti televisivi: “Serve una divisione all’inglese e ognuno mette a disposizione quello che ha. Adesso la ripartizione è di 10 a 2 mentre prima era 60-40. Proporrò di fare come accade in Inghilterra”. Tradotto: le grandi di A devono venire incontro alle piccole altrimenti ci sarà sempre un grande squilibrio.
Le affermazioni del presidente amaranto non sono proprio andate giù a De Laurentiis che ha risposto per le rime: “Quando Spinelli userà i soldi che ha a disposizione per fare il mercato invece che chiedere la questua allora potrà avere voce in capitolo. Lui deve imparare che i giocatori non si possono avere solo nell’ultimo giorno di mercato oppure chiederli in prestito facendo pagare anche l’altra squadra. Se si sente trattato malamente dalla serie A allora può anche evitare di partecipare alla serie A”.

Riproduzione riservata ©