Torneo di Monterotondo. Tris di squadre al comando

Mediagallery

E’ finalmente ripreso, dopo una sosta forzata per motivi di manutenzione, il torneo over 35 di Monterotondo, con le gare che si sono disputate nel primo weekend di novembre. Ad aprire la kermesse è stata la sfida del sabato fra le formazioni dello Stefanini Caffè e Circolo Divo Demi. E’ stata senz’altro “vita facile” per i ragazzi del Divo Demi di mister Conflitto che già all’8’ andavano in vantaggio con Maurizio Mariani cui replicava subito (10’) Nicola Eschiti. La volontà dello Stefanini Caffè veniva premiata dalla rete al 13’ di Stefano Quaglia che dimezzava lo svantaggio, che però poi aumentava a dismisura nel giro di tre minuti (17’ e 20’) con la doppietta messa a segno da Giulio Bassini. In apertura di secondo tempo (3’) ancora Nicola Eschiti allargava il “gap” fra le due squadre. A questo punto le acque si calmavano e si stabiliva una sorta di non belligeranza che veniva però interrotta al 20’ con la rete di Stefano Mazzinghi, al 21’ con quella di Maurizio Mariani e al 29’ con quella di Alessandro Ivani per un risultato finale di 8-1

Una bella partita è venuta fuori fra le formazioni del Caimano e dell’AAMPS che si sono preoccupate più di giocare la palla che di cercare cervellotiche soluzioni di contenimento degli avversari. Una gara “a viso aperto” dunque, dove tutti coloro che vi hanno preso parte hanno anche cercato di dare il meglio di se stessi fino al triplice fischio. I ragazzi di Miniati riescono ad andare subito in rete (2’) grazie al “bomber” Dario Lischi; il team di Bianchini non si dispera e continua nel proprio fraseggio cercando il maggior possesso palla, anche se il gioco veloce degli avversari crea alcuni “brividini”, ma nonostante questo riescono a trovare (19’) la rete del pareggio realizzata da Fabrizio Simonini. La seconda frazione di gioco è paragonabile ad una fotocopia del primo tempo e solo l’esperienza, e forse anche un leggero calo fisico da parte del Caimano, fanno sì che al 20’ il bravo Francesco Ciricosta porti in vantaggio l’AAMPS, seguito, dopo solo cinque minuti (25’), da Alessandro Damiani che realizza la rete della tranquillità, per cui il risultato finale vede la vittoria dell’AAMPS per 3-1 sul Caimano che esce comunque “a testa alta” nonostante la sconfitta.

Le gare domenicali sono iniziate con la sfida fra il Francesco Hair Trend e il Cral Continental; una partita ben giocata da entrambe le formazioni ed affermare che la squadra vincente ha avuto un “pizzico” di fortuna in più e che il pareggio sarebbe stato il risultato più equo, sembrerebbe riduttivo nei confronti della vincente, per cui dobbiamo sicuramente affermare che il Francesco Hair Trend di mister Sarti è stata la squadra che ha creduto di più nella vittoria finale. Pierpaolo Bruno al 16’ apre le marcature per il Continental di mister Arnaldi; il gol subito sprona gli avversari che nel giro di un minuto, prima (26’) con la rete di Fabrizio Stefanelli a subito dopo (27’) passano in vantaggio con lo scatenato Thomas Bazzi. In apertura di ripresa (5’) il Continental trova subito il pareggio con Michele Mazzantini; passano ancora cinque minuti (10’) ed ancora Thomas Bazzi trova la “zampata” vincente e poi decide di… portarsi a casa il pallone (26’) realizzando una tripletta fissando così il risultato finale sul 4-3 per il Francesco Hair Trend.

Nella seconda partita del programma domenicale si affrontavano le formazioni del Circolo ASL e del Rotelli Metalli. Devono interrogarsi subito i ragazzi di mister Fraschi dell’ASL per “l’apatia” dimostrata nell’affrontare questa gara disputata contro una squadra che si è rinforzata in tutti i reparti con le pedine giuste al posto giusto. Dopo una prima fase di studio senza eccessivi sussulti la Rotelli Metalli passa in vantaggio al 18’ con Francesco Cervati; ci si aspetta a questo punto una reazione dell’ASL che è invece sporadica e affrettata nelle conclusioni per cui la seconda rete di Diego Vecce fa sì che si vada al riposo sul 2-0 per la Rotelli Metalli. Con il doppio vantaggio acquisito la Rotelli congela opportunamente la gara, considerato anche che gli avversari non “pungono” più di tanto e addirittura al 19’ triplicano il vantaggio con la rete di Alessandro Bracci che replica ancora dopo appena sei minuti (25’) rendendosi così autore di una doppietta per un risultato finale di 4-0 per la Rotelli Metalli.

Il weekend si chiude con la partita fra Livorno 3000 e Trans World Shipping. Il team di mister Ponzio, ormai al secondo anno di questo torneo, è migliorato molto per quanto riguarda il gioco e l’attenzione difensiva, ma nonostante questo dimostra di avere ancora distrazioni momentanee che purtroppo si trasformano poi in situazioni irreversibili. Ottima comunque la partenza della Trans World che già al 4’ si porta in vantaggio con la rete messa a segno da Riccardo Perfetti che dopo pochi minuti (13’) si rende autore di una doppietta. Il doppio vantaggio viene dimezzato al 20’ grazie alla rete di Alessandro Falleni, per cui si va al riposo sul 2-1 per la Trans World. Alla ripresa dopo alcuni batti e ribatti, al 12’ “l’inossidabile” Giuliano Gambuzza realizza la rete del momentaneo pareggio; la partita a questo punto si rende veramente interessante perché nessuna delle due formazioni sembra accontentarsi del risultato, e difatti al 23’ Alessio Campioni porta in vantaggio la Trans World; sembrerebbe quasi fatta a pochi minuti dal termine ma, come dicevo in apertura, le distrazioni si pagano e… a caro prezzo, così sale in cattedra l’esperienza dei “senatori” del Livorno 3000 che al 27’ con Pasquale Lamberti prima e ancora, nel primo minuto di recupero, con Giuliano Gambuzza (31’) riescono a capovolgere la situazione imponendo il risultato finale di 4-3 in loro favore.

Risultati
Circolo Divo Demi – Caffè Stefanini 8-1
AAMPS – Caimano 3-1
Francesco Hair Trend – Continental 4-3
Rotelli Metalli – ASL 4-0
Livorno 3000 – Trans World Shipping 4-3

CLASSIFICA
A.AM.P.S 6
LIVORNO 3000 6
ROTELLI METALLI 6
DIVO DEMI 4
FRANCESCO H.T. 4
CONTINENTAL 3
ASL 0
CAIMANO 0*
PORTUALI 0*
STEFANINI CAFFE’ 0
TRANS WORLD SHIPPING 0
* già osservato un turno di riposo

Riproduzione riservata ©