Stadio, raffica di Daspo per i tifosi

Mediagallery

A seguito dei gravi episodi avvenuti durante Livorno-Verona la polizia ha avviato un’intensa attività investigativa che ha portato per 7 tifosi livornesi al Daspo di 5 anni, ovvero il divieto di accesso agli impianti sportivi e il divieto di frequentare, oltre che gli impianti sportivi e le aree limitrofe, anche i luoghi addetti al transito, al trasporto ad alla sosta dei tifosi.
Considerata la gravità dei comportamenti per loro è stato emesso anche l’obbligo di presentarsi in questura durante lo svolgimento degli incontri casalinghi del Livorno per una durata variabile dai tre ai cinque anni.
Daspo, della durata di 2 anni, anche per 2 tifosi veronesi per “comportamenti lesivi dell’ordine e della sicurezza pubblica”. Sono in corso ulteriori indagini ed accertamenti per l’identificazione di altri responsabili di comportamenti violenti e/o pericolosi.

Non è finita qui. Durante Livorno-Napoli sono stati applicati Daspo, per la durata di 2 anni, a 3 tifosi partenopei responsabili dell’accensione ed utilizzo di artifici pirotecnici luminosi all’interno dello stadio e di un tentativo di invasione di campo.

Infine è stato emesso il provvedimento di divieto di accesso agli impianti sportivi della durata di anni due per un tifoso del Parma che in occasione della partita Livorno-Parma si è reso responsabile “dell’accensione ed utilizzo di artifizi pirotecnici luminosi all’interno dello stadio”.  

Riproduzione riservata ©