Paulinho, ecco la prima offerta. Tutto rimandato tra Spinelli e Nicola

Mediagallery

Il prossimo anno vedremo un Livorno completamente diverso da quello che ha chiuso all’ultimo posto il campionato di serie A. Paradossalmente la rosa sarà molto più simile a quella capace due anni fa di vincere la B. Se non sarà una rivoluzione, poco ci manca. Senza dubbio, il giocatore che ha più richieste è Paulinho, autore di una stagione a dir poco superlativa. Sul suo conto si stanno muovendo numerosi club, ma la valutazione data da Spinelli (10 milioni di euro) sta spaventando e non poco tutte le pretendenti. Ecco quindi entrare in scena la pista estera con l’Olimpiakos in testa. Il club greco ha offerto circa la metà, e l’offerta è stata rispedita al mittente. In Italia chi fa sul serio è il Torino, fresco di ripescaggio in Europa League. Il club granata ha perso Immobile e punta forte sul brasiliano per sostituirlo. La prima offerta era di 6 milioni più Rodriguez. Adesso, Cairo ha alzato la posta offrendone 7 più tutto il cartellino di Barreto. Spinelli storce ancora il naso perché in quel ruolo c’è già Dionisi. Anche il Palermo e Sampdoria hanno fatto un timido tentativo, ma senza ottenere grandi risultati.
Intanto la difesa perde un altro pezzo: dopo Valentini e Rinaudo è la volta di Castellini il cui contratto non è stato rinnovato. Su Ceccherini c’è ancora il forte interesse di Genoa e Sampdoria anche se l’Inter può vantare un opzione sul giovane talento visti i buoni rapporti con Spinelli. Un altro con le valigie in mano è Greco: Chievo, Palermo e Genoa fanno sul serio e la fumata bianca ci sarà visto che il giocatore ha chiaramente fatto intendere che non resterà in B.
Per quanto riguarda Nicola, l’incontro con Spinelli è stato ancora una volta rimandato. I due si sarebbero dovuti incontrare oggi, 6 giugno, ma impegni del presidente hanno rimandato tutto. Possibile che i due si vedano agli inizi della prossima settimana.

Riproduzione riservata ©