Livorno Sorgenti, scelti i nuovi allenatori

Mediagallery

La Befana ha portato consiglio. Il Livorno Sorgenti, dopo le dimissioni di Flavio Carola, annuncia di aver affidato la panchina al due Fiorenzani, Giammattei. Il primo pensiero della presidentessa, Giada Bellandi, era stato di affidare la squadra ad un allenatore nuovo per i campionati femminili, ma di esperienza. Avesse dato un impronta tattica diversa, e portato nuovi stimoli ad un gruppo di giocatrici, che, da tempo, giocano insieme. Queste caratteristiche le aveva riscontrate in Massimo Arrighi, il quale, al momento della richiesta, ha dovuto dire di no, perché, se pur dispiaciuto, per motivi personali, dovrà assentarsi per tre settimane da Livorno. Dopo un giro d’orizzonte, la decisione è stata di affidare la panchina ad un allenatore di esperienza ed uno giovane.
Tomas Fiorenzani, di anni 28. Ha giocato fino in campionati dilettanti, come a Riotorto, campionato di promozione, con buoni risultati. Poi gli studi lo hanno tenuto lontano dai campi di gioco. Tra l’altro è prossimo al laurearsi in informatica. Ma il calcio è la sua passione, così ha cercato di prepararsi per la panchina.
Andrea Giammattei, classe 1963. Le sue esperienze, da allenatore, sono state in squadre di settore giovanile, esordienti ed allievi. Ricordiamo Casciana Terme, Peccioli e Val di Cecina.
In società si augurano di poter risalire le posizioni in classifica per una tranquilla permanenza in serie C, anche se, alla ripersa del campionato, 18 gennaio, il Livorno Sorgenti dovrà affrontare una delle prime della classe, il Lucca.

Riproduzione riservata ©