Eccellenza. Pls, è crisi

Mediagallery

di Gianni Picchi

PRO LIVORNO SORGENTI – S.C. CENAIA 0-2
Pro Livorno Sorgenti ( 4-1-2-3 ) Sannino, Brizzi, Rossi, Rivecci, Falleni ( 74’ Bertolla) Domenichini ( 64’ Sarais) Pellegrini, Bozzi, Filippi, Hemmy, Zoncu ( 64’ Facenna). A disp: 12 Zannotti 16 Voliani 17 Giusti 18 Botti All. Niccolai
S.C. Cenaia ( 4-3-3 ) Licciardi, Rossi, Bertolena ( 65’ Sarnelli) Paolicchi ( 77’ Coluccia) Signorini, Bertoncini, Agnorelli, Fabbrini, Bruzzone, Petri, Mannucci ( 89’ Cecconi). A disp: 12 Serafini 14 Marabotti 15 Turini 16 Ferretti All. Amedei ( Lazzerini squalificato)
Arbitro: Abbagnale di Parma ( Bartoletti di Carrara – Caterino di Viareggio)
Reti: 3’ Petri 87’ Bruzzone ( rig.)

Quinta confitta, consecutiva, per la Pro Livorno Sorgenti. E purtroppo amara e mal digeribile. La Pls ha giocato, ha avuto un possesso palla nettamente superiore al Cenaia, le occasioni da gol sono state create, ma i tre punti vanno agli arancioni dello squalificato Lazzerini.
Andare in vantaggio, da una palla inattiva, dopo 3’, per una squadra come quella pisana è manna caduta dal cielo. Brava a chiudersi, a giocare 10 uomini dietro la palla, e tanta esperienza e fortuna, da commettere falli, in situazioni delicate, o pericolose, e non prendere mai un cartellino giallo. A dimostrazione di un arbitro, che ha permesso troppo. In ultimo il rigore, intorno al 70’, “grande come una casa” negato ad Hemmy che entra, da destra, in area di rigore, punta verso Licciardi e viene abbattuto, e l’arbitro ed i collaboratori…statue di sale. Con Hemmy, che, poi, si è dovuto interrompere il gioco, per far intervenire Mauro Perondi, il massaggiatore, per prestargli le cure del caso.
Ed all’87’, con l’arbitro in buona posizione, esalta il tuffo di Petri, concedendogli il rigore.
Questa è la fotografia della partita, dove un pareggio sarebbe andato già stretto ai ragazzi di mister Niccolai. La squadra ha ritrovato lo smalto, e la continuità dei giorni migliori. L’unica cosa negativa è che, tanta costruzione di azioni, ma le finalizzazioni lasciano a desiderare.
Adesso per il team di mister Niccolai, sarà fondamentale non perdere l’autostima. Avere ritrovato gioco, brillantezza, e gamba, è molto importante. E le assenze di due pedine importanti come Sgariglia e Spagnoli, non debbono essere un alibi, e lo ha sottolineato a fine partita lo steso mister. Basti pensare che Brizzi, sostituto di Spagnoli, è stato il migliore in campo.
Le Reti
3’ Cenaia in vantaggio. Corner. Area affollatissima, alcuni rimpalli, poi, Petri, trova il pertugio giusto per battere Sannino.
87’ Raddoppio Cenaia. Petri da dentro l’area d rigore, corre, palla al piede, verso il vertice dell’area, per liberarsi della marcatura di Brizzi. Si lascia cadere, come un tuffatore, e l’arbitro abbocca, e concede il rigore. Bruzzone sul dischetto ed è gol.
Risultati 4° Giornata di ritorno
Camaiore – Seravezza 2-2
Cuoiopelli – C.Fiorentino 0-1
Forcoli – A. Piombino 2-1
Ghivizzano – U.Taccola 1-0
M.La Portuale – Viareggio 1-1
PLS – S.C.Cenaia 0-2
R.F.Querceta – Lammari 2-0
Rosignano – Pietrasanta 1-1
Riposava: Castelnuovo G.
CLASSIFICA: Viareggio 41 /// Camaiore 39 /// Cenaia 37 /// Ghivizzano 36 /// Querceta 34 /// Lammari 32 /// Pietrasanta 31 /// Cuoiopelli 27 /// La Portuale 26 //// Seravezza 25 /// Forcoli 22 /// PLS, U.Taccola 20 /// Castelnuovo, A. Piombino, Castelfiorentino 18 //// Rosignano 15

Riproduzione riservata ©