Eccellenza, brutto stop per la Pro Livorno Sorgenti

Mediagallery

di Gianni Picchi

Urbino Taccola  vs  Pro Livorno Sorgenti              3-0

U.Taccola ( 3-4-3 ) Frassi, Rummolo, Franchi, Mermicagli, Casali, Casarosa (89’ Destri) Marino, Ceragioli, Giannini (86’ Maggnini) Ceccanti, Lorenzini (67’ Squarcini). A disp: 12 Biasci 13 Mignani 14 Aquarcini 15 Taglioli 17 Capanna All. Hemmy

Pro Livorno Sorgenti ( 4-1- 2-3) Sannino, Brizzi, Rossi, Spagnoli, Rivecci, Facenna, Pellegrini, Pacini ( 46’ Domenichini) Voliani (57’ Bozzi)  Arbulla (46’ Zoncu). A disp: Hemmy 12 Pagani Colombini 14 Domenichini 15 Del Corona 16 Sarais 17 Zoncu All. Niccolai (squalificato) ( in panchina Antonini)

Arbitro: Martino di Firenze ( Furiesi – Napolano di Empoli)

Reti: 11’ Giannini 30’ Lorenzini 77’ Rummolo ( rig.)

Espulsi: 70’ Domenichini, 81’ Hemmy ( U.Taccola)

Campionato di mercoledì e la Pls perde il vestito della festa. Mister Niccolai deve ritoccare, giocoforza, la difesa. Sgariglia e Falleni fuori, e Rivecci con Spagnoli, dall’esterno, dove entra Brizzi. Per alcuni giocatori decide per un turno di riposo. Facenna centrale per Domenichini e Pacini per Sarais. In avanti Voliani per Bozzi ed Arbulla per Zoncu. L’Urbino Taccola, sin dall’inizio, deve registrare alcuni infortuni importanti per la squadra; oggi recuperano Casarosa e Ceccanti. Ed in campo si è notato. Sin dall’inizio, i padroni di casa hanno immesso grinta e volontà di togliersi dall’ultimo posto. E già dal 10’ era in vantaggio. Nella ripresa mister  Niccolai cerca di riportare equilibrio alla squadra. Ma Domenichini, e si era notato un cambio positivo, per doppia ammonizione,  ha dovuto lasciare il campo. E la squadra ha perso molto delle caratteristiche che, fino a domenica scorsa, aveva messo in evidenza. E sempre nel secondo tempo la Pls ha avuto quattro occasioni da rete; ma si vede che non era un mercoledì propizio. Questa sconfitta non inficia le belle cose che ha messo in mostra il team targato Niccolai; ma da domenica si dovrà rimettere il vestito della festa. Prima arrivi a 35 punti e meglio è.

Le reti

11’ Azione al vertice dell’area di rigore sulla destra. I locali effettuano un cross, che si indirizza su secondo palo. La difesa ospite “spettatore non pagante”, così un primo tiro coglie il palo, con un secondo colgono la traversa. La palla torna in area piccola, dove Giannini, solo, non può sbagliare.

30’ Palla rilanciata dalle trequarti locale in quella ospite, la difesa, che oggi ha preferito giocare alta, viene scavalcata. Sannino esce e, di testa, cerca di mettere palla in fallo laterale. Capisce tutto Lorenzini, che intercetta, e calcia nella porta sguarnita.

77’ L’Urbino batte un calcio d’angolo. Palla in area di rigore. Facenna, nell’intento di liberare, finisce con il colpire la palla con il braccio. Rigore. Sul dischetto Rummolo, ed è il terzo gol.

Per concludere una nota sull’arbitro. Ha tenuto in mano più i cartellini gialli, che il fischio. Poca personalità? In diverse decisioni ha dimostrato insicurezza. Ed infine si è fatto spingere da Ceccanti, con le mani sul petto, a gioco fermo a centrocampo, e non ha preso nessuna decisione. Tra l’ilarità del pubblico presente.

Risultati 6a Giornata

A.Piombino –  Camaiore   0-2

Castelfiorentino –  Cenaia  0-2

Castelnuovo G. –  La Portuale    1-2

U.Taccola –  Pls     3-0

Lammari –  Ghivizzano    1-2

Pietrasanta –  Cuoiopelli    1-3

Seravezza –  Rosignano    1-1

Viareggio –  Querceta   NP

Riposa: Forcoli

Classifica: La Portuale 12 /// Pietrasanta, Forcoli, Ghivizzano 10 /// Lammari, *Viareggio, Seravezza 9 /// PLS, Cuoiopelli, Camaiore, *Querceta 7 /// Rosignano, Cenaia  6 /// Castelfiorentino, U.Taccola 5 /// Castelnuovo G. 4 /// A.Piombino 3

*-1 partita

Prossimo Turno

Camaiore –  Castelnuovo G.

Cuoiopelli –  Lammari

Ghivizzano –  Seravezza

PLS –  Pietrasanta

Querceta –  A.Piombino

Rosignano –  Viareggio

S.C.Cenaia –  U.Taccola

Riposa: Castelfiorentino

Riproduzione riservata ©