Chiude il club amaranto Luca Rondina: “Grazie per tutto quello che avete fatto per noi”

Mediagallery

Dal prossimo anno in gradinata non vedremo più lo striscione del club “Luca Rondina”, intitolato allo sfortunato tifoso morto il 24 novembre 2002. Il club infatti ha preso la dolorosa decisione, come riporta La Nazione, di chiudere i battenti. Davvero un peccato perché ci lascia uno dei “fedelissimi” del tifo amaranto presente spesso anche in trasferta.
Ecco il comunicato integrale del club: Carissimi amici, soci, conoscenti, A.S. Livorno Calcio e istituzioni locali attraverso queste righe vogliamo ringraziarvi tutti quanti, per l’affetto dimostrato a tutti noi in occasione della prematura scomparsa di Luca e di tutti questi anni che ci avete sostenuto attraverso il club intitolato a Luca. Tuttavia la vita tal volta riserva anche questi brutti “scherzi ” e bisogna essere capaci di accettare anche le situazioni più drammatiche e disperate. In quei maledetti ultimi giorni del mese di novembre 2002, abbiamo avvertito da parte di tutti Voi una solidarietà sincera e concreta, quasi tangibile e toccabile, unita ad un forte sentimento di commozione incredulità. La grande manifestazione di affetto tributataci ci ha dato il coraggio e la forza di andare avanti ad affrontare la vita. Il vuoto che si è creato nella nostra famiglia, è incolmabile, ma una parte di quel vuoto è stato riempito dall’affetto e dall’amore dimostrato da tutti voi in questi anni.
Purtroppo siamo giunti ad un momento cruciale della vita familiare a cui non possiamo esentarci: come conseguenza di ciò, è maturata la decisione di sospendere l’attività del club . Ci auguriamo che possano rimanere vivi gli ideali e i valori che ci hanno contraddistinti in questi anni di vita del Club Amaranto Luca Rondina. Valori di generosità, altruismo,lealtà, rispetto e correttezza nei rapporti con gli altri club , i ragazzi della Nord, le istituzioni cittadine ed infine l’associazione Livorno Calcio compresi presidente, giocatori, tecnici, dipendenti di oggi e di ieri.

Molti di voi ci hanno conosciuto ed è per questo che deve rimanere il ricordo del nostro affetto, serietà, vitalità, simpatia che abbiamo avuto nei momenti più difficili come questo. Dal canto nostro carissimi amici siamo convinti che qualcosa di positivo in questi ultimi anni, attraverso il club, abbiamo fatto ed è anche per questo che è giusto ritirarci, sperando che i soci e simpatizzanti si ricordino di noi come noi di loro. Valga per tutti il ringraziamento di tutta la nostra famiglia, per ciò che è stato fatto, ma soprattutto (non ci stancheremo mai di dirlo),  perciò che avete dimostrato in termini di affetto e calore umano a Luca ed a noi. 
Grazie e ancora grazie vi abbracciamo tutti.

Sonia  e Maurizio Rondina
Massimo Domenici

Riproduzione riservata ©