Braccio di ferro: Tyrsenoi campioni d’Italia

Mediagallery

A Livorno sabato 25 Luglio 2015 nella splendida cornice del locale “Precisamente a Calafuria” si è svolto il XVIII Campionato Italiano a squadre.
I Tyrsenoi dello Sport Combat Petra Accademy si sono presentati con addirittura 3 squadre. Per regolamento tutte le squadre possono inserire nei propri ranghi fino a tre atleti fuori regione ma Sircana non ha voluto. Ha messo insieme le sue risorse schierando il meglio che avesse a disposizione: “Per due anni siamo arrivati secondi di pochi punti, ma quest’anno ho deciso di vincere”, ha commentato Daniele Sircana. E così è stato.Una vittoria desiderata e voluta da tutti i ragazzi che compongono questo incredibile gruppo labronico-toscano,una vittoria ancora più sentita nella propria città dove tutto ha avuto origine.

Mentre Sircana e Pacioni hanno gareggiato e si sono occupati del settore tecnico, il team manager Cristiano Agosto ha tenuto alto il morale degli atleti incitandoli al meglio. “Sapevo che avevamo la vittoria a portata di mano,dovevo solo spingergli a dare il massimo”.

Il conteggio finale ha visto protagoniste le 3 squadre più importanti del panorama nazionale. Al terzo posto la squadra Veneta Eurobody di Ermanno Marangon,al secondo posto i campioni italiani 2014 i Virus di Varese capitanati da Fabrizio Gambirasio e finalmente al primo posto i Tyrsenoi.

Premettendo che erano tutte categorie senior (professionisti) solo di destro e che il punteggio veniva ottenuto dai primi sei qualificati andiamo a vedere chi sono stati i protagonisti dei podi di questo nazionale a squadre.
Necessaria una particolare menzione al reparto rosa della squadra, infatti le Tyrsenoi-girl hanno avuto un ruolo fondamentale per il punteggio finale grazie a  prestazioni davvero eclatanti. La grande campionessa Francesca Messina ottiene l’oro in addirittura due categorie 55kg e 60kg senza alcun problema con le proprie avversarie. Solita incredibile prestazione per la grande Elisabetta Volponi che si aggiudica in scioltezza l’oro nella 65kg e 70kg pur pesando molto meno.Lavinia Marsicola alla sua terza gara ottiene il bronzo nella oltre 70kg (anche lei con un peso corporeo molto inferiore).

Il coach della squadra, Daniele Sircana, non si tira indietro e vince in scioltezza la categoria 100kg. Stesso risultato per Mathia Vannini che vince i 90kg nonostante in ripresa da un infortunio. Walter Pacioni lascia tutti sbalorditi arrivando secondo nella categoria oltre 110kg dietro solo al Campione del mondo Master oltre 40 anni Davide Cappa. Bravissimo anche Salvatore Pieraccini secondo nella 110kg ad un passo dalla vittoria. Argento anche per il padrone di casa Enrico Catanzano nei 95Kg che manca di poco la vetta più alta.  Silviu Gheorghita arriva secondo in una difficilissima finale a 70kg che ha messo a dura prova la sua concentrazione, seguito al terzo posto nella stessa categoria dal compagno di squadra Walter Renda ormai pronto per calcare i podi senior. E per finire ma non meno importanti due atleti in forte crescita che hanno combattuto come leoni in due categorie difficilissime ottenendo un meritatissimo bronzo : Federico Franchi terzo a 75kg davanti ad atleti molto più quotati di lui e Satti Luca terzo a 85kg dando il massimo possibile. Tutti loro e molti altri che non sono arrivati a podio hanno contribuito a questo grandissimo risultato. Un risultato per Livorno, per tutta la toscana ma soprattutto la soddisfazione di poter finalmente dire: “Siamo i più forti d’Italia”.

Riproduzione riservata ©