Una super Amnesty Don Bosco Livorno si abbatte su Piombino, salvezza più vicina

Mediagallery

Amnesty Don Bosco Livorno – Basket Golfo Piombino 79-55 (23-16, 20-8, 20-15, 16-16)

Amnesty Don Bosco Livorno: Sanguinetti 7, Sollitto 11, Mazzantini 14, Marchini 7, Lucarelli 5, Lemmi 7, Gigena 11, Artioli 2, Malfatti 6, Benvenuti 9.

Basket Golfo Piombino: Iardella 7, Guierrieri, Malvone 6, Biancani 13, Cunico 5, Iannilli 8, Franceschini 4, Bianchi, Gabellieri 10, Stefanini 2

C’erano tanti modi per chiudere la stagione davanti al proprio pubblico e la Amnesty Don Bosco Livorno ha scelto davvero il migliore. La truppa di Da Prato ha comandato fin dal primo minuto una gara delicatissima che, nel caso si fosse conclusa in maniera negativa, avrebbe condannato Livorno ad una semi-sicura retrocessione.
Invece Gigena e compagni hanno mostrato una grande, grandissima pallacanestro contro la quale Piombino nulla ha potuto.
Adesso la situazione per Livorno è più rosea, ma non ancora definitivamente sicura: sabato sera il CUS Torino affronterà sul proprio campo la Fortitudo Bologna; in caso di sconfitta dei piemontesi, Livorno sarebbe automaticamente salva, a prescindere dal successo eventuale sul campo di Mortara alla domenica. Se, invece, il CUS supererà la Fortitudo Bologna allora la Amnesty sarà costretta alla vittoria sul campo di Mortara.
Insomma, è ancora presto per gioire, ma certo la prova di ieri sera contro il basket Golfo ha regalato al pubblico livornese un’ultima e bellissima giornata di pallacanestro.

 

Riproduzione riservata ©