Meloria under 18, impresa contro Rosignano

Mediagallery

Vela Viareggio-Meloria Basket 2000: 61-50 (14-12, 33-26, 44-32, 61-50)
Meloria: 
Gavazza 5, Ghezzani 11, Bonatti, Ciurli 9, Lenzi 12, Belvedere 7, Rizzo 2, Magonzi 2, Biagi, Baldeschi 2, Mottola, Pelissero, All. Mesolella
Ass. Sanna

Sconfitta per la formazione under 20 del Meloria in quel di Viareggio. Dopo un primo quarto chiuso sotto soltanto di due punti, la squadra di Mesolella paga a caro prezzo un calo nel quarto tempino chiuso sotto di 12 punti. A nulla è valsa la reazione del finale. Per i livornesi da segnalare i 12 punti di Lenzi, mvp della quintetto labronico.

UNDER 18

Meloria Basket 2000-Basket SeiRose Rosignano 51-34 (17-12, 28-18, 37-26)
Meloria: 
Niccolai 13, Raffaelli 9, Sagona, Pischedda, Del Rio 3, Martella, Ciardi 12, Fica 2, Mottola 3, Lin, Orsini 9. All. Monetti, ass. Bertocci

Grande partita per gli under 18 del Meloria che si impongono nettamente sul parquet di casa contro la forte Rosignano. Bella la reazione dopo il derby perso settimana scorsa e dal finale contestato. Rosignano, capolista e a punteggio pieno, incappa nella prima sconfitta in campionato. Sconfitta che è frutto del bel gioco dei livornesi, che devono fare a meno di Masoni. Partita che si decide nel secondo quarto dopo un primo parziale di sostanziale equilibrio (17-12). Il vantaggio di 10 lunghezze costruito nei secondi 10 minuti (28-18), tocca anche il più 20 di metà terzo quarto fino al più 7 finale (51-34).

UNDER 15

Team 90 Grosseto-Meloria 97-24 (23-10, 44-16, 72-20)
MELORIA LIVORNO: Vivone 4, Faccini 3, Antonucci 2, Borgiotti, Lista, Noè 2, Perondi 4, Cuomo 2, Sanna, Lulli 9, Galgani, All. Referendario, ass. Martella

Bruttissima battuta di arresto per la truppa under 15 che cade malamente in trasferta. Grosseto è una squadra molto forte e attrezzata con pochi punti deboli, ma i livornesi non ci hanno praticamente mai provato. Dopo il primo quarto, concluso sul punteggio di 23-10, la squadra ha smesso di giocare e di difendere concedendo troppi canestri facili e provando conclusioni fuori da ogni schema. Una prestazione che lascia l’amaro in bocca ma che deve essere uno stimolo per fare meglio e lottare più forte di prima nell’ultima di campionato (sabato 20 a Porto Santo Stefano) e nella seconda fase (che inizierà il 5 marzo).

 

Riproduzione riservata ©