Jolly Acli, la fine dell’anno è amara

Mediagallery

di Gabriele Pritoni

G.S. Jolly Acli Basket A.S.D. – A.Dil. Florence Basket 44 – 45 (13-11 25-27 37-38)
Jolly Acli Essevuteatro: D’Alessio 9, Costa 14, Vannucci 4, Grasso 7, Scuderi, Lupi, Paoli ne, Buccianti 10, Toti, Menichincheri, Mori ne, Amendolea ne. All. Blanco

Panettone amaro per la Jolly, che pochi giorni prima del Natale perde l’imbattibilità casalinga contro la Florence. Sul parquet del Pala Cosmelli la sfida si decide, come tante volte accade nel basket, all’ultimo tiro. Perdere di un punto una partita così importante, contro le prime della classe, fa rabbia; volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, ma davvero a fatica, si può dire che la Jolly è pronta per le sfide di vertice e che, in qualche modo, la prima delle due sfide chiave ha comunque dimostrato un sostanziale equilibrio. La verità, però, è che nel basket si vince o si perde. Punto.

Si può e si deve però credere in una gara arrembante il 9 gennaio contro la Galli, che avrà anche lei il coltello tra i denti dopo la sconfitta patita nell’altro big match di giornata che la vedeva opposta al Nico Basket Femminile, la quarta stella di questo girone di andata e primo attacco del campionato. Alle prime 4 si sono ormai accodate anche Pontedera e la Number 8, la seconda squadra di San Giovanni Valdarno (oltre la Galli), in una classifica che si fa più corta e equilibrata. Tornando alla partita, le giallo nere possono recriminare contro una bassa percentuale in attacco, sia nei tiri dal campo che dalla linea della carità: pur avendo effettuato più tentativi di tiro e preso più rimbalzi sotto i tabelloni, il 5 su 18 in vernice ha costituito un regalo natalizio in piena regola fatto alle viola e ha impedito di scavare un solco che sarebbe probabilmente stato decisivo.

A fine primo quarto, dominato dalle padrone di casa, un più dieci sarebbe stato tutt’altro che scandaloso e avrebbe consentito una gestione diversa della gara. Il punteggio è invece rimasto sempre in equilibrio fino a 24 secondi dalla fine, quando un tiro libero viola sanciva il più uno definitivo. Nell’ultimo assalto le speranze della Jolly si sono spente tristemente sul ferro che ha sputato la palla decretando la sconfitta. Tra le attenuanti vanno sicuramente citati la cattiva condizione di Grasso, limitata dai soliti problemi al ginocchio, e la mancanza di allenamento di Costa, l’altra punta di diamante, impegnata per motivi di studio in settimana.

Aggiungiamo che Paoli era in panchina con le stampelle dopo una brutta distorsione rimediata in allenamento e che qualche fischio è stato, diciamo così, assai poco casalingo. Il presidente Paoli comunque non si demoralizza, anzi: Guardiamo avanti e pensiamo positivo lavorando sugli errori commessi senza mollare di un centimetro. Testa al prossimo match dell’anno nuovo, nella speranza che gli infortuni per un po’ ci lascino in pace. Questa partita ha dimostrato nonostante tutto la forza della squadra, proseguiamo con fiducia. Prima o poi la sfiga passerà.

In classifica la Jolly resta in quarta posizione, a due vittorie dalla Florence e dalla Nico capolista. A.Dil. Florence Basket 16, Nico Basket Femminile 16, Pol. Dil. A.Galli Basket 14, G.S. Jolly Acli Basket A.S.D. 12, A.S.D. Number 8 San Giovanni V 12, A.D.Basket Femminile Pontedera 10, Polisportiva Sieci Asd B 8, A.Dil. Pall.Femm.Costone Siena 6, Gmv Basket A.Dil. 4, A.S.D. Pielle Livorno b 2, A.S.Dil. Pall. Femm. Prato 0. Siena una partita in più.

Riproduzione riservata ©