Jolly Acli ko a Sieci

Mediagallery

di Gabriele Pritoni

Inizia male il campionato della Jolly, sconfitta nella gara di apertura in trasferta a Sieci (FI) per 64 – 52. In equilibrio per più di tre quarti, il match si decide nella seconda metà dell’ultima frazione, quando le livornesi prima rimontano dal meno sei (dopo essere state anche sopra di otto) e poi subiscono due bombe cui, ormai affaticate, non riescono più a reagire.
Non cerca scuse coach Luca Mori: “Ha vinto chi ha giocato meglio; loro sono le stesse da tre anni, si conoscono e anche se sono neopromosse e, con tutto il rispetto, probabilmente meno attrezzate di noi, ci hanno messo più voglia e determinazione e hanno trovato migliori percentuali al tiro. Da parte nostra sono mancati l’amalgama e un po’ di condizione fisica, ci lavoreremo”.
A dire la verità ci si è messa di mezzo pure la sorte, con la D’Alessio infortunata a inizio gara e diverse decisioni arbitrali quantomeno discutibili. Anche nella prima fase della Coppa Toscana, giocata nelle scorse settimane, la fortuna non è stata dalla parte della Jolly, che ha dovuto affrontare le partite senza i pilastri Grasso e Buccianti, in ritardo di preparazione, e in un girone di ferro contro Viareggio, Lucca e le cugine della PL, le uniche battute.
Il lavoro da fare è tanto, a cominciare dalla difesa che coach Mori predilige a uomo ma che, soprattutto fino a che non tornerà a disposizione Sara Profeti, sarà obbligato a disporre quasi sempre a zona. Profeti, guardia esperta e veloce, è fuori fino a gennaio per l’infortunio al ginocchio patito lo scorso anno e secondo l’allenatore sarà l’ideale completamento del roster: “Sono molto contento del lavoro fatto dalla società – ci ha detto – soprattutto per la riconferma di Grasso e l’arrivo di Buccianti, che grazie alla loro esperienza fanno da allenatore in campo”. In coppa Toscana, senza il forte centro napoletano, il lavoro sporco è toccato alla Menichincheri, che difetta di centimetri ma non certo di fisico e talento al rimbalzo e che si sta dimostrando molto migliorata rispetto alla scorsa stagione.
Bene anche le giovanissime, inserite sia nella coppa che nella partita di Sieci; per essere un vero fattore, però, hanno bisogno che le prime attrici siano in forma, a partire già da sabato prossimo quando al Pala Cosmelli si presenterà il Galli di San Giovanni Valdarno.

Riproduzione riservata ©